Tutti pazzi per Enis Bardhi

Chi è Enis Bardhi?

Chi è Enis Bardhi? Nato a Skopje (Macedonia)  il 2 Luglio 1995, Bardhi è un centrocampista offensivo in forza al Levante Ud. Nell’ultimo turno di campionato che ha visto i valenciani impegnati al San Mamés di Bilbao ha segnato una doppietta di fondamentale importanza nella volata per non retrocedere in Segunda Division.

Chi è Enis Bardhi?

Nato nella capitale macedone, Enis Bardhi muove i suoi primi passi nello Shkupi società nella quale rimarrà fino al 2013.  Passa poi nelle giovanili dell’Helsinborg e del Brondby prima di approdare al KSF Prespa Birlik (società svedese che ha sede in Malmoe). Nella stagione 2014-2015 approda all’Ujpest (club ungherese che ha sede nell’omonimo quartiere della capitale). Proprio in questa stagione, Bardhi mette a referto 21 presenze segnando 2 reti. Nella stagione 2016-2017 mette a segno 12 reti e 7 assist diventando punto di riferimento del club ungherese. Il Levante Ud decide di acquistarlo dopo averlo visionato attentamente. La stagione non è ancora finita ma Bardhi si è ritagliato un posto importante in squadra. Il tecnico Paco Lopez ha puntato molto sul macedone che nell’ultima partita di campionato ha messo a referto due gol importantissimi nella lotta salvezza. I valenciani volano a +9 sul Deportivo di Seedorf ormai terzultimo e quasi relegato ad una retrocessione in Segunda Division. Nel frattempo Enis Bardhi si è conquistato la nazionale maggiore dopo aver traghettato l’Under -21 ad una storica qualificazione agli Europei disputati in Polonia nel 2017.

Caratteristiche tecniche

172 cm per 64 kg, Enis Bardhi è il classico jolly di centrocampo. Piede destro, Bardhi è dotato di importanti qualità tecniche. Ha un buon tiro sia da fermo che in corsa e diventa decisamente pericoloso sui calci piazzati. Impiegabile in tutte le posizioni di centrocampo, Bardhi si dimostra molto duttile. Pur essendo prevalentemente un centrocampista offensivo in grado di impostare e dettare i tempi di gioco, Bardhi partecipa attivamente alla fase di non possesso palla. Qualità che dimostrano un intelligenza tattica e una maturazione importante del giocatore. La salvezza del Levante passa per il suo numero 10,pronto a fare il salto di qualità .Recentemente il suo nome è stato accostato anche all’Inter e al Psg che hanno inviato emissari per visionare il giocatore.

 

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.