Prima pagina Gazzetta dello Sport, la rassegna sportiva, calciomercato

Category archive

News

Mercato Juventus: si cercano giovani centrocampisti

Categorie Calcio/Calciomercato/Juventus/News/Serie A Scritto da

Ormai è dichiarato: sul mercato la Juventus sta cercando di rinnovare il suo reparto a centrocampo, con mosse mirate volte all’acquisto di giovani. Il nome nuovo dopo quelli di Emre Can e Praet sembra essere Nicolò Barella, giovane centrocampista in forza al Cagliari. La sua crescita in quest’annata è sensibile, tanto che le squadre che si sono interessate a lui sono diverse come Roma, Inter e Manchester United. La prima richiesta fatta dal presidente Giulini per Barella è di 50 milioni. Sicuramente la Juventus lavorerà con la squadra sarda per trovare una soluzione. Le due già stanno parlandi dell’attaccante nordcoreano Han. Timido interessamento anche per Bryan Cristante, ma la squadra bianconera sembra essere indirizzata più sul talento del Cagliari.

Preme ancora la Juve su Emre Can, per togliere il centrocampista dal mercato il prima possibile, facendogli firmare il precontratto dato che a giugno andrà in scadenza.

Oltre a questo affare a costo zero, la Juve sembra aver messo gli occhi su un altro tassello importante da occupare nella prossima stagione ovvero il vice-Sczcesny. Pare essere stato individuato in Pau Lopez, 23enne portiere spagnolo che si libererà a giugno dall’Espanyol.

Juventus: piace il nordcoreano Kwang-Song Han

Categorie Calcio/Calciomercato/Juventus/News/Serie A Scritto da
Han Kwang-Song

Kwang-Song Han potrebbe essere il nome che sull’asse Juventus-Cagliari interesserà il mercato. Si parla di un interessamento della società bianconera per l’attaccante di Pyongyang classe ’98, che pare aver destato interesse in Marotta e Paratici.

Di proprietà del Cagliari, quest’anno si sta facendo notare nel Perugia, dove fino ad ora ha segnato 7 reti in 17 partite giocate, di cui 3 di questi gol all’esordio il 26 agosto contro L’Entella (5-1).

L’acquisto sarebbe in prospettiva per questa estate, infatti la Juventus avrebbe deciso di lasciarlo fino a fine stagione nel capoluogo umbro. In questa trattativa sembra coinvolto anche il giovane italiano Alberto Cerri, anch’esso a Perugia, il quale finirebbe a Cagliari a titolo definitivo utilizzato come pedina di scambio per arriva ad Han.

Juventus: vicinissimo Praet dalla Sampdoria

Categorie Calcio/Calciomercato/Juventus/News/Serie A Scritto da

Si tutela la squadra bianconera, avvicinandosi in modo sensibile al talento belga della Sampdoria Dennis Praet che vestirà molto probabilmente la maglia bianconera da luglio.

Anticipata la concorrenza dell’Inter, il ventitreenne centrocampista ha scelto di sposare la causa Juve, un salto di qualità non indifferente per Praet, che grazie al blitz di Marotta e Paratici andrà a rinforzare la mediana della Juventus, che sta lavorando molto bene sul mercato per puntellare questo reparto, con talenti giovani come Emre Can.

Molto duttile come giocatore, Praet predilige il ruolo di centrocampista centrale, ma può essere utilizzato anche da trequartista e ala sinistra. Su di lui una clausola da 25 milioni, che Ferrero vorrà far rispettare, ma bisogna constatare se questa repentina decisione di acquistare il giocatore possa comportare uno sconto sul prezzo finale.

Juventus: nel mercato di gennaio si cerca un portiere

Categorie Calciomercato/Juventus/News/Serie A Scritto da
juventus

Juventus in cerca di portieri

Non è ancora finita l’era Buffon che già la Juventus cerca un portiere che andrà ad affiancare Wojciech Szczesny nella prossima stagione. Il portiere polacco sembra essere l’indiziato numero uno per indossare i guantoni da titolare per la porta bianconera, dato che, secondo le parole di Marotta, Gianluigi Donnarumma non è un obiettivo della squadra di Max Allegri.

I profili analizzati dalla Juventus sono svariati e anche con caratteristiche diverse, sia giovani di prospettiva che veterani pronti a dare subito un supporto importante alla squadra, anche in termini di coesione dello spogliatoio. I nomi sono molti, si parla di Brignoli, eroe a Benevento dove contro il Milan regalò il primo storico punto alla squadra campana e soprattutto, per via delle nuove regole le quali obbligano ad avere giocatori del vivaio in rosa, anche profili come Leali ed Audero, ora in forza al Venezia di Pippo Inzaghi. Un altro giocatore che è cresciuto in vivaio bianconero e ora ha maturato una certa esperienza è Antonio Mirante, che però non sembra essere tra le prime scelte della Juventus.

Sami Khedira: “In questa stagione ce la giochiamo alla pari con tutti”

Categorie Juventus/News/Primo piano Scritto da

Sami Khedira dopo la sosta della Serie A, fa il punto della stagione della Juventus fino a questo momento, dando i suoi pronostici anche in chiave mercato bianconero.

La Juventus a metà stagione si gode il suo secondo posto in campionato con un punto di svantaggio sul Napoli di Maurizio Sarri, pensando ancora alla seconda parte di stagione.

Sami Khedira a tutto tondo ai microfoni di Sky Sport

Alla vigilia dei prossimi impegni stagionali, uno dei protagonisti delle ultime stagioni della Juventus ovvero Sami Khedira, si racconta a tutto tondo ai microfoni di Sky Sport, parlando anche delle possibili mosse di mercato per il centrocampo della Juventus.

Ecco le sue parole:

“Siamo in lotta su tre fronti ed è un gran bene per la nostra squadra. Siamo a metà del nostro cammino ma a differenza delle passate stagioni, le ultime partite hanno dimostrato che ci sono molte squadre a lottare con noi lassù. Penso al napoli, alla Roma ma anche all’Inter e alla Lazio che ci hanno dato filo da torcere in questa prima parte di stagione.Sarò davvero sincero: prendere Emre Can ora, sarebbe un grandissimo investimento per la società. La Champions League? In questa stagione abbiamo la grande chance di potercela giocare alla pari contro i nostri avversari. Ci sono Barça e Real, ma anche Manchester City, United, PSG e Bayern Monaco. Tutto è ancora da giocare e non vedo l’ora di tornare a vincere qualcosa con questa maglia”.

Altra tegola in casa Juventus: Marchisio out un mese

Categorie Juventus/News/Primo piano Scritto da
Inter-Juventus , Claudio Marchisio

Claudio Marchisio ancora una volta ha subito un infortunio. Dopo la partita di Cagliari il centrocampista azzurro resterà fermo ai box almeno per un mese. In dubbio anche lui per il doppio confronto con il Tottenham.

Piove sul bagnato in casa Juventus. La squadra di mister Massimiliano Allegri arriva nel peggiore dei modi all’inizio della seconda parte di stagione.

Claudio Marchisio ancora out: ecco l’entità dell’infortunio

Dopo la partita di Cagliari che ha risparmiato Benatia per la prova Tv, la Juventus perde un altro pezzo importante della sua rosa. Dopo la tegola Dybala, arriva l’ufficialità dello stop per Marchisio.

Per il centrocampista azzurro lo stop sarà di circa un mese a causa di un trauma distorsivo agli adduttori della coscia sinistra, dopo un contatto di gioco nel corso del match contro il Torino in Coppa Italia.

Oltre a Paulo Dybala, anche il numero #8 bianconero rischia seriamente di essere assente nel doppio confronto con il Tottenham di Harry Kane e soci.

 

Mercato Juventus: movimenti a centrocampo

Categorie Calcio/Calciomercato/Juventus/News Scritto da
mercato juventus

Con il campionato in vacanza le voci di mercato dominano il panorama calcistico e la Juventus non passa inosservata. Movimenti a centrocampo per la squadra di Max Allegri che cerca rinforzi soprattutto in quel reparto. Noto ormai l’interessamento forte di Marotta e Paratici per il centrocampista tedesco Emre Can, lasciato libero dal Liverpool per il traferimento probabile ai piedi della Mole. Per lui un contratto da 5 milioni più bonus e sarebbe il più pagato a centrocampo.

Lo chiamano mercato di riparazione quello di gennaio e per la Juventus si profilano movimenti volti a puntellare posizioni lasciate scoperte, nella fattispecie preoccupa l’infortunio di Marchisio procurato nella partita di Coppa Italia contro il Torino. La squadra bianconera sembra aver individuato in Moussa Sissoko una valida alternativa. Al momento le parti appaiono distanti, la richiesta di Pochettino per il giocatore si aggira intorno ai 20 milioni di euro, forse troppo per un profilo cercato per sostituire un giocatore momentaneamente ai box.

Si parla di entrate, ma anche di uscite che vedono sempre coinvolto il centrocampo dei Campioni d’Italia. Sturaro sembra avere richieste sia dall’Italia che dall’estero, opportunità che si aprono per un giocatore sempre considerato da Allegri, ma anche voglioso di giocare con più continuità. L’infortunio di Marchisio non aiuta sicuramente il compimento di questa trattativa, ma staremo a vedere siamo solo ai primi giorni di mercato.

Per la porta si cerca un giocatore in grado nella prossima stagione di impersonificare il vice-Szczesny, che con ogni probabilità prederà il posto di Buffon che finirà la stagione in maglia Juve. Si parla di Mirante, il portiere in forza al Bologna ha sicuramente l’esperienza per occupare quel ruolo e a 35 anni un’offerta del genere può far gola.

Dybala rinuncia alle vacanze: obiettivo essere presente nella doppia sfida contro il Tottenham

Categorie In Evidenza/Juventus/News/Premier League Scritto da

Altro che vacanze per Dybala. Il giocatore argentino ha deciso di mettersi subito al lavoro per recuperare dall’infortunio subito a Cagliari. Obiettivo? Essere presente nella sfida di Champions contro il Tottenham.

Dopo la sfida vinta con molte recriminazioni dalla Juventus contro il Cagliari, la squadra di Massimiliano Allegri pensa soltanto a recuperare le energie in vista dei prossimi cruciali di questa stagione.

Dybala farà di tutto per essere presente contro il Tottenham

La squadra bianconera dopo aver ottenuto il pass per la semifinale di Coppa Italia da giocare contro un’Atalanta vista in formissima contro Roma e Napoli nell’ultima settimana, ha da affrontare il pericolosissimo incrocio degli ottavi di finale di Champions League.

Gli avversari dei bianconeri saranno gli inglesi del Tottenham guidati dal tecnico argentino Mauricio Pochettino, attualmente al quinto posto in Premier League.

Uno dei possibili assenti della sfida potrebbe essere Paulo Dybala. La lesione distrattiva al bicipite femorale della coscia destra costringerà il numero 10 bianconero ad uno stop di 40 giorni.

Dybala però ha deciso in queste ore di pensare all’importantissimo incrocio europeo, piuttosto che alle vacanze concesse ai giocatori juventini.

A Vinovo il giocatore argentino è già al lavoro con l’obiettivo concreto di essere presente nella sfida contro l”uragano’ Harry Kane e i suoi Spurs. 

Diego Lopez: “Vietato sbagliare approccio con la Juventus”

Categorie Cagliari/Juventus/News/Primo piano Scritto da

Diego Lopez tecnico del Cagliari alla vigilia del match casalingo contro la Juventus mette in guardia la sua squadra contro le varie qualità presenti nella rosa bianconera.

A pochi minuti dall’inizio del match che vedrà opposte il Chievo di Maran e la sorprendente Udinese allenata dal nuovo mister Massimo Oddo, c’è grande attesa per il posticipo della ventesima giornata di campionato che vedrà opposte Cagliari e Juventus.

Diego Lopez:” Non facciamo ragionare i bianconeri”

Alla Sardegna Arena domani sera alle 20.45 la squadra di Diego Lopez sfida una lanciatissima Juventus, che vorrà continuare la sua lunga rincorsa al suo settimo consecutivo.

Lo stesso tecnico dei sardi nella conferenza stampa di vigilia al match di domani sera, parla delle grandi qualità presenti nella rosa bianconera allenata da mister Allegri. Ecco le sue parole:

In questo match dobbiamo dare il 110% e dimostrare che i buoni progressi fatti fino ad ora siano un buono spunto per far bene con la Juventus. Dopo la vittoria a Bergamo ho visto con mano, che siamo stati bravi a prendere le contromisure giuste contro una grande squadra. Stesso atteggiamento lo dobbiamo avere domani contro la Juventus. Non dobbiamo farli ragionare. Hanno tanta qualità e non si può sbagliare approccio contro una squadra di quel calibro internazionale. Serve il supporto dei nostri tifosi: solo così si può mettere un po’ di pressione in più alla Juventus”.

Allegri e l’impegno con il Cagliari: ” Vincere prima della sosta. Dopo comincerà la vera lotta”

Categorie Cagliari/Juventus/News/Primo piano Scritto da

Mister Allegri alla vigilia della sfida fra Cagliari e Juventus parla dell’imminente sfida in sardegna di domani e della seconda parte di campionato che comincerà dopo la sosta.

Con la sfida fra Chievo Verona e Udinese in programma fra poco più di trenta minuti allo stadio Bentegodi di Verona, partirà la ventesima giornata di Serie A; che vedrà impegnata la Juventus sull’arduo campo di Cagliari.

Allegri: “Quota scudetto a 96 punti”

Domani sera alle 20.45 alla Sardegna Arena i bianconeri di mister Allegri continuano la loro rincorsa alla testa della classifica, consapevoli di conoscere il risultato del Napoli impegnato tra le mura amiche domani pomeriggio alle 15.00 contro il Verona.

Lo stesso allenatore bianconero alla vigilia del match contro i sardi, parla in conferenza stampa delle ultime vicende avvenute in casa Juventus dopo la sfida di Coppa Italia vinta con il Torino in settimana. Ecco le sue parole:

“Abbiamo perso tanto terreno in questa stagione. La sconfitta rimediata con la Samp, i rigori sbagliati con Lazio e Atalanta, il Napoli che con grande caparbietà ha alzato la soglia scudetto. Quest’anno per vincere ci vogliono 96 punti, ma bisogna pensare alla partita di domani. Affrontiamo un avversario capace di mettere in difficoltà con la velocità anche le squadre di alta classifica. Non ci saranno De Sciglio, Buffon e Cuadrado, ma bisogna assolutamente vincere domani. Dopo la sosta comincerà la vera stagione e lì non sono ammessi errori.”

Clamoroso Torino: esonerato Sinisa Mihajlovic

Categorie Juventus/News/Primo piano/Torino Scritto da
Sinisa Mihajlovic

 

Sinisa Mihajlovic non sarà più l’allenatore del Torino. L’esonero è arrivato a sorpresa all’una di questa notte con la chiamata del direttore sportivo Petrachi.

Costa caro a Sinisa Mihajlovic il passo falso nel derby di Coppa Italia perso ieri sera all’Allianz Stadium contro la Juventus di mister Allegri. L’allenatore serbo da questa notte infatti non è più l’allenatore del Torino.

Il dopo Sinisa Mihajlovic porta il nome di Mazzarri?

Nella notte, stando a quanto riportato dalla ‘Gazzetta dello Sport‘, l’ex tecnico della nazionale serba, ma anche della Sampdoria, del Milan, del Catania tra le altre; ha ricevuto la fatidica chiamata dal direttore sportivo granata Petrachi.

A seguito della notizia, un gruppo capitanato dall’attaccante della nazionale Andrea Belotti è andato a far visita all’ormai ex tecnico del Toro, segno del grande rapporto tra i giocatori e tutto lo staff tecnico; che lascia la società granata dopo un anno e mezzo di gestione.

Nelle ultime ore si susseguono già le prime voci sul suo successore. In questo momento parte con i favori del pronostico Walter Mazzarri, attualmente senza squadra dopo la sua esperienza al Watford. Il tecnico toscano potrebbe ritornare nel massimo campionato italiano dopo aver allenato Reggina, Sampdoria, Napoli e Inter.

 

Sinisa Mihajlovic: “Il Toro contro la Juve darà tutto se stesso”

Categorie Juventus/News/Primo piano/Torino Scritto da

Sinisa Mihajlovic alla vigilia del match contro la Juventus in Coppa Italia, carica la sua squadra per una partita che potrebbe cambiare la stagione del suo Torino.

L’ultimo quarto di finale della Coppa Italia sarà quello che vedrà opposta la Juventus di Massimiliano Allegri e il Torino allenata dal sergente Sinisa Mihajlovic.

Sinisa Mihajlovic carica i suoi ragazzi

I granata dopo aver ricevuto una pioggia di fischi nel match casalingo di campionato contro il Genoa di Davide Ballardini, si preparano ad una sfida importantissima in questa stagione.

Una vittoria a sorpresa all’Allianz Stadium contro i bianconeri potrebbe aprire le porte della semifinale contro la vincente fra Napoli e Atalanta; che si sfidano questa sera allo stadio San Paolo.

Alla vigilia del Derby della Mole, Mihajlovic in conferenza stampa ha caricato i suoi ragazzi nonostante partono con i sfavori del pronostico:

“Per noi questa è una partita importantissima. Voglio vincere è innegabile perchè queste partite sono troppo importanti per qualsiasi squadra. Spero di arrivare anche in pareggio dopo i tempi supplementari se ci sarà il caso. Perchè? Tra i pali ci sarà Milinkovic-Savic. Ho molta fiducia in quel ragazzo e può darsi che anche grazie a lui, come successo a Roma, potrà essere fondamentale il suo apporto.”

Allegri: “La Juventus deve far suo questo Derby. La Coppa Italia obiettivo come la Champions”

Categorie Juventus/News/Primo piano/Torino Scritto da

La Juventus dopo la bella vittoria ottenuta a Verona, si prepara al primo impegno dell’anno solare 2018, che andrà in scena allo Stadium nel derby d’Italia contro il Torino.

La Juventus tra campo e mercato. La squadra allenata da Massimiliano Allegri dopo il bel successo ottenuto contro il Verona in campionato, ha rilanciato le ambizioni di classifica dei bianconeri continuando a guardarsi attorno non solo in classifica, ma anche in vista dell’inizio del mercato invernale.

“Juventus-Torino si vince e basta”. Parola di mister Allegri

Beppe Marotta e Fabio Paratici alla luce dei miglioramenti in casa Juve in questa stagione, stanno valutando attentamente tutti i movimenti possibili in entrata e in uscita, cercando di distogliere i giocatori dai vari rumors di mercato.

Tutto ciò arriva nell’immediata vigilia della sfida di domani sera tra Juventus e Torino di Coppa Italia valevole per un posto in semifinale contro la vincente dello scontro fra Napoli e Atalanta di questa sera al San Paolo.

Alla vigilia della sfida fra le due compagini nell’inedito Derby della Mole, mister Allegri parla di quanto sia importante questa sfida per la sua squadra nell’economia globale di questa stagione. Ecco le sue parole nella conferenza stampa di quest’oggi.

” Juventus-Torino non è una partita come tutte le altre. Un derby non solo va giocato, va necessariamente vinto. Questi ragazzi devono capire che la Coppa Italia ha la stessa valenza della Champions League. Si deve fare di tutto per vincere, non sono ammessi errori. La formazione titolare? Dybala parte dall’inizio non se con Higuain o Mandzukic. Szczesny? Lui il vero erede di Gigi Buffon. Con Marko Pjaca ho parlato in questi ultimi due giorni e andrà via in prestito. È giusto per lui e per la Juventus.”

Hellas Verona, Pecchia alla vigilia: “Una partita per uomini coraggiosi”

Categorie Juventus/News/Primo piano/Serie A Scritto da

Fabio Pecchia tecnico dell’Hellas Verona dopo la sconfitta pesante subita contro l’Udinese vuole ripartire contro la Juventus, a caccia di punti pesanti per la lotta scudetto.

Con la sfida fra Crotone e Napoli di questa sera si aprirà ufficialmente la diciannovesima giornata del campionato di Serie A. L’ultima sfida in programma in quest’ultima giornata dell’anno solare 2017 sarà fra la lanciatissima Juventus di Massimiliano Allegri e l’Hellas Verona di Fabio Pecchia.

Hellas Verona per rimediare allo schiaffo subito in Friuli

La neopromossa veronese dopo aver battuto clamorosamente tra le mura amiche il Milan di Gennaro Gattuso, è caduto impietosamente alla Dacia Arena al cospetto di una stratosferica Udinese allenata dall’ex campione del mondo Massimo Oddo.

I veronesi penultimi in classifica e distanti due punti dal quartultimo posto occupato dal Crotone di Walter Zenga, hanno il difficile compito di fermare la Juventus vista in ottima condizione nell’ultimo periodo stagionale.

Alla vigilia della sfida di domani sera, il tecnico dei veronesi Fabio Pecchia analizza il momento delle due squadre per questo match. Ecco le sue parole:

Davanti ad uno stadio tutto esaurito, il nostro compito sarà fermare la loro mentalità vincente. Questo è il vero punto di forza di questa squadra che arriva sul nostro cammino dopo una sconfitta bruttissima come quella di Udine. Dobbiamo guardare avanti e imparare quanto appreso da quella sfida, perchè la Juventus non perdona nessuno. Questa partita è per uomini coraggiosi, che devono essere pronti a dare tutto e credere fortemente nella vittoria. Ho qualche dubbio per la formazione e sto valutando attentamente chi mettere in campo dall’inizio. Sono contento che Caceres, Souprayen e Valoti si sono ripresi nel momento migliore della settimana e valuterò anche un loro utilizzo nel match”.

Juventus, Allegri sprona i suoi alla vigilia: “A Verona obbligatorio vincere”

Categorie Juventus/News/Primo piano/Serie A Scritto da

La Juventus di Massimiliano Allegri va in scena al Bentegodi nel posticipo di domani sera contro l’Hellas Verona. Ecco le parole del tecnico livornese alla vigilia dell’ultima giornata d’andata.

Siamo ormai prossimi all’ultima giornata del girone d’andata del campionato di Serie A. Questa sera infatti all’Ezio Scida di Crotone, i calabresi allenati da Walter Zenga ospitano il Napoli che con una vittoria può fregiarsi del titolo ‘campione d’inverno‘.

La Juventus va a Verona: ultima vittoria nel lontano 2001

La lunga sfida a distanza per la vittoria dello scudetto continuerà nella giornata di domani con il tanto atteso incrocio tra Inter-Lazio alle 18.00;  e domani con il posticipo tra l’Hellas Verona e la Juventus di Massimiliano Allegri allo stadio Bentegodi. di Verona.

Alla vigilia della sfida di domani sera, il tecnico livornese fa il punto della situazione in casa Juventus parlando delle ultime apparizioni dei bianconeri e del ‘caso Dybala‘ delle ultime settimane. Ecco le sue parole:

A Verona obbligatorio vincere. Non vinciamo in casa dell’Hellas dal 2001, e in questo momento della stagione non è ammissibile perdere altri punti. Domani Buffon, De Sciglio, Cuadrado e Pjanic non saranno della partita. Sono indeciso se schierare uno tra Bentancur e Marchisio a centrocampo oppure ritorno al 4-2-3-1. Il futuro di Pjaca? Vedremo insieme al ragazzo il meglio per il suo futuro prossimo. È importante per noi ma anche per lui ritrovare il campo dopo 9 mesi. Dybala torna dal primo minuto. In attacco tutti stanno giocando bene e la panchina non piace a nessuno. Lui ora sta meglio ed è più sereno. Questi paragoni con i più forti ora come ora sono insensati. Il ragazzo ha grandi margini e deve fare un percorso tutto suo.”

 

Andrea Barzagli e Giorgio Chiellini raddoppiano: vicinissimo il rinnovo contrattuale

Categorie Calciomercato/Juventus/News/Primo piano Scritto da

Andrea Barzagli e Giorgio Chiellini sono ormai vicinissimi al loro rinnovo con la società bianconera. Dimostrazione che per entrambi sembra non essere ancora arrivato il momento di smettere.

La Juventus continua la sua marcia di avvicinamento alla sfida del Bentegodi contro l’Hellas Verona, che in caso di passo falso del Napoli di Maurizio Sarri vorrebbe dire sorpasso in testa alla classifica.

Andrea Barzagli e Giorgio Chiellini juventini a vita

La squadra di Massimiliano Allegri anche in questo momento della stagione impegnata su tre fronti, continua a preparare al meglio non soltanto la seconda e decisiva parte di stagione; ma anche il mercato presente e futuro.

Dopo le voci riguardanti l’arrivo a parametro zero di Emre Can, il possibile acquisto di uno tra David Luiz e Jose Gayà e l’eventuale cessione di Alex Sandro in Premier League; hanno aperto ufficialmente il via vai di notizie di mercato in casa Juventus.

Stamane però secondo quanto riportato dalla ‘Gazzetta dello Sport‘, la Juventus sta per ufficializzare il rinnovo contrattuale con due senatori della squadra: Andrea Barzagli e Giorgio Chiellini.

Entrambi i difensori diventeranno juventini a vita dato che per il primo è previsto un rinnovo fino al 2019, mentre per il secondo fino a giugno 2020.

 

Federico Bernardeschi: “Con la Roma abbiamo lanciato un segnale importante”

Categorie Juventus/News/Primo piano/Roma Scritto da

Federico Bernardeschi carica la sua Juventus dopo la bella vittoria ottenuta contro la Roma lo scorso sabato, puntando sempre più la vetta del campionato occupata dal Napoli.

Continua la marcia inarrestabile della Juventus. La squadra di Massimiliano Allegri dopo la grande vittoria ottenuta contro la Roma allo Stadium, si prepara al tour de force natalizio.

Federico Bernardeschi parla della mentalità bianconera

La squadra bianconera infatti grazie al gol di Benatia ha battuto di misura la squadra allenata da Eusebio Di Francesco; rilanciando la sua lotta allo scudetto contro il Napoli.

Il merito è dell’attenta fase difensiva bianconera e della mentalità vincente dei bianconeri nel saper gestire i match più importanti della stagione; che in queste ultime otto apparizioni è risultata decisamente efficiente.

Lo sa bene anche il nuovo acquisto della Juventus Federico Bernardeschi; che in una recente intervista rilasciata alla ‘Gazzetta dello Sport‘ ha elogiato i suoi compagni. Ecco le sue parole:

“La vittoria in casa contro la Roma è frutto della nostra mentalità: solida e vincente. credo fermamente che l’unica squadra a possederla sia la Juventus nel nostro campionato. Noi faremo il possibile per provare a vincere il settimo scudetto consecutivo.”

 

Allegri conta di recuperare Mandzukic e Cuadrado per la sfida con la Roma

Categorie In Evidenza/Juventus/News/Roma/Serie A Scritto da

Mario Mandzukic e Juan Cuadrado dopo aver saltato la sfida contro il Genoa ieri sera allo Stadium, si sono allenati in parte con il gruppo; provando il tutto per tutto per esserci sabato sera nel big match contro la Roma.

Dopo aver staccato il pass per i quarti di finale di Coppa Italia, la Juventus fa le prove generali per il big match di sabato sera contro la Roma di Eusebio Di Francesco.

Mario Mandzukic prova a recuperare dopo la suturazione dei punti

Dopo aver visto un ritrovato Paulo Dybala e l’inossidabile difesa vista nell’ultimo mese, arrivano buone notizie dall’infermeria bianconera in vista del big match contro la squadra capitolina.

Mario Mandzukic e Juan Cuadrado infatti sono in ripresa dai rispettivi acciacchi fisici delle ultime settimane; correndo insieme per una possibile convocazione per il match di sabato sera.

Per l’imminente sfida contro i giallorossi, Allegri confermerà quasi certamente i tre ex di questa sfida. Szczesny, Benatia e Miralem Pjanic saranno sicuramente inamovibili a prescindere dallo schieramento tattico scelto dal tecnico livornese.

Mandzukic dovrebbe essere addirittura in dubbio per una possibile maglia da titolare da giocarsi con Bernardeschi nonostante i tredici punti di sutura al polpaccio, mentre Cuadrado quasi certamente partirà dalla panchina per far spazio ad uno scalpitante Douglas Costa.

Gazzetta dello Sport in prima pagina: ZuccheRino

Categorie News/Rassegna Gazzetta dello sport/Rassegna Stampa Scritto da
gazzetta

Prima pagina Gazzetta dello Sport

La Gazzetta dello Sport di questa mattina apre in prima pagina con la vittoria del Milan sul Bologna per 2-1: “ZuccheRino“. La doppietta di Bonaventura, che aveva segnato anche a Benevento, regala a Ringhio la prima gioia e il settimo posto in classifica che vale l’Europa League.

Nel taglio alto spazio all’Inter : InterMinator. Semaforo viola per il Napoli, Spalletti resta prima e attacca. Sarri non riparte, la Fiorentina si merita lo 0-0: niente sorpasso.Il tecnico nerazzurro stuzzica gli avversari :”Fogne ancora vuote…”

In Premier league lo spettacolo del derby di Manchester: Pep e il City battono Mourinho e hanno il campionato in mano.

Arsenal: i tifosi ironizzano sull’errore di Mertesacker

Categorie News/Premier League Scritto da

Per Mertesacker, difensore dell’Arsenal, è stato protagonista in negativo della partita contro il Southampton. Nell’occasione del gol del vantaggio dei Saints, il tedesco si è perso Charlie Austin. Il centravanti ha poi segnato, portando in vantaggio i suoi. Solo il gol di Olivier Giroud ha evitato ai Gunners una nuova sconfitta.

Mertesacker, tornato titolare per l’infortunio di Skhodran Mustafi, è stato preso di mira sui social. A farlo sono stati proprio i fan dei Gunners, che non hanno perso l’occasione per ironizzare. Un fan, su Twitter, ha usato un’immagine per paragonare il centrale tedesco a una lumaca.

Un altro supporter dei Gunners ha invece sottolineato quanto, per lui, il tedesco sia inutile. Secondo questo tifoso, infatti, Joachim Loew non lo porterà al Mondiale in quanto ‘useless’, inutile.

1 2 3 9
Vai in Alto