Liga 2018-2019 al via: tutti a caccia del Barcellona

0

La Liga 2018-2019 inizierà ufficialmente domani sera con lo scontro tra Girona e Valladolid e terminerà il 19 Maggio 2019, andiamo a vedere il calendario Liga 2018, i movimenti di mercato e la griglia di partenza. La competizione orfana di Cristiano Ronaldo sarà asimmetrica come la Premier, con le giornate che non seguiranno lo stesso ordine tra andata e ritorno. Prima giornata che vede l’Atletico Madrid (fresco vincitore della Supercoppa europea) affrontare il Valencia al Mestalla. Il Barcellona che detiene il titolo affronterà al Camp Nou il Deportivo Alavés mentre il Real ospiterà il Getafe autentica sorpresa della scorsa stagione.

Liga 2018-2019 calendario prima giornata

Chi giocherà nel primo match della Liga 2018-2019? Tante sfide interessanti, tra le quali spicca una in particolare, che si disputerà a Valencia, torna subito in campo l’Atletico dopo la vittoria del titolo della Supercoppa europea. Di seguito tutti gli altri match della prima giornata:

Athletic Bilbao-Leganés

Betis-Levante

Celta-Espanyol

Eibar-Huesca

Girona-Valladolid

Rayo Vallecano-Siviglia

Barcellona-Alavés

Valencia-Atletico Madrid

Real Madrid-Getafe

Villarreal-Real Sociedad

https://www.youtube.com/watch?v=z6yFJzmoPOo

 

Griglia di partenza: Liga 2018-2019 Barcellona sempre in testa

20 le squadre che prenderanno parte alla Liga 2018-2019. 3 neopromosse provenienti dalla Segunda Division: SD Huesca, Rayo Vallecano e Valladolid. Debutto storico in Primera Division per l’SD Huesca.Il club del piccolo centro aragonese, 52mila abitanti ha chiuso al secondo posto in Segunda Division garantendosi per la prima volta l’approdo nella massima serie.  Torna in Primera anche il Valladolid che si è assicurato il posto dopo aver battuto il Numancia nel playoff di categoria.  Tornando al calendario per giungere al primo ‘Clasico’ della nuova stagione bisognerà attendere il 28 ottobre, quando il Barcellona ospiterà il Real, mentre il derby di Madrid andrà in scena il 30 settembre per la gara di andata al ‘Santiago Bernabeu’.

A partire dalla prima giornata della nuova stagione  si tenterà l’assalto ai campioni in carica del Barcellona orfani di Iniesta, passato ai giapponesi del Vissel Kobe.  I blaugrana partono come favoriti rispetto alle rivali di sempre: Real Madrid e Atletico Madrid.

Arturo Vidal si presenta ai suoi nuovi tifosi

Il club catalano ha deciso di prendere un giocatore interessante dal Brasile, Arthur dal Gremio, che sembra incarnare bene lo stile Barça dando segnali ottimi nel precampionato.  Meno attesa invece la partenza di Paulinho, ma l’occasione era di quelle ghiotte: prestito con obbligo di riscatto a 50 milioni e ritorno in Cina per il brasiliano, autore di una stagione ottima l’anno passato ma degnamente sostituito da Arturo Vidal, prelevato dal Bayern per garantire esperienza e qualità.

E’ partito anche Digne, per 20 milioni, all’Everton: il francese lascia senza alcun rimpianto così come il talento mai veramente esploso di Deulofeu, per il quale il Watford ha deciso di investire 13 milioni. Infine il Siviglia ha riportato a casa Aleix Vidal, anche lui reduce da un’esperienza con molte più ombre che luci in blaugrana. Due acquisti molto importanti sono rappresentati da Lenglet, centrale del Siviglia per il quale il Barça ha pagato la clausola di rescissione e soprattutto Malcom, esterno offensivo del Bordeaux, soffiato in extremis alla Roma.

Griglia di partenza Liga 2018-2019 Real Madrid: lavori in corso

Discorso diverso per il Real Madrid di Lopetegui che non ha certamente iniziato la stagione nel migliore dei modi. La sconfitta con l’Atletico in Supercoppa ha dimostrato diverse lacune delle merengues specie in fase difensiva.  Cristiano Ronaldo è andato via, il sogno di chiudere la carriera a Madrid è rimasto tale: con lui salutano la Casa Blanca anche i 50 gol all’anno che garantiva.

 

L’ultima foto in maglia Real del portoghese

Non è l’unica cessione, ha salutato anche il marocchino Achraf, richiesto dal Dortmund in prestito biennale. Infine Kovacic ha spinto fortemente per l’uscita ed è stato accontentato, grazie all’offerta del Chelsea. E’ arrivato Vinicius, la perla brasiliana proveniente dal Flamengo che in pre-stagione ha confermato la sensazione di essere speciale; come Lunin, il diciannovenne portiere ucraino che richiesto da mezza Europa, perché tra i più promettenti in circolazione. Restando  tra i pali non si può non considerare l’acquisto del belga Courtois  dal Chelsea.  Non va poi dimenticato l’acquisto di Odriozola dalla Real Sociedad, fortemente voluto da Lopetegui; sarà più di un’alternativa a Carvajal durante la stagione.In via di risoluzione anche il “caso Modric” con il Real pronto a denunciare i nerazzurri per aver trattato con il giocatore nonostante un contratto fino al 2020 con i Blancos.

La terza in comodo per la Liga: l’Atletico Madrid

L’Atletico Madrid festeggia la Supercoppa Europea

Tra le pretendenti al titolo non si può non considerare l’Atletico del Cholo Simeone di ritorno da Tallin con una coppa in più e tante conferme.  I colchoneros sono reduci da una importante campagna di calciomercato che ha portato sulle rive del Manzanares diversi calciatori di fama internazionale.  Dal Monaco è arrivato Lemar fresco vincitore del campionato del mondo e grande amico di Griezmann. Dallo Sporting Lisbona è arrivato Gelson Martins, giovane talento portoghese. Cambio di guardia in difesa sull’out di destra: partito Vrsaljiko, il croato è stato sostituito dalla giovane promessa Arias ex Psv e reduce da un buon mondiale. In attacco dopo l’addio di Torres sono arrivati Kalinic e Rodri.

 

Liga quale la possibile sorpresa del campionato spagnolo? 

Machin, il tecnico dei miracoli alla guida del Siviglia

Dietro le 3 grandi favorite per la vittoria finale da segnalare il Valencia di Marcelino così come il Siviglia. I pipistrelli sono reduci da una grande stagione e si sono rinforzati con Piccini, Diakhaby e Wass autentica rivelazione nel Celta di Unzuè. Il Siviglia riparte da Machin, allenatore giovane e frizzante che ha contribuito alla straordinaria galoppata del Girona nella scorsa stagione. Perso Lenglet sono arrivati giovani interessanti come Gnagnon, Amadou e Sergi Gomez, riportando pure a casa Aleix Vidal.

Detto questo, il progetto del Villarreal è molto interessante, hanno finalmente colmato il vuoto lasciato da Bakambu a gennaio scorso, visto che sono arrivati Ekambi e soprattutto Gerard Moreno, tornato dopo la sua consacrazione totale all’Espanyol. Dietro è arrivato Funes Mori, a centrocampo gradito ritorno di Santiago Cazorla che si spera possa aver accantonato i suoi problemi fisici. Tra le squadre in lotta per un posto in Europa League annoveriamo la Real Sociedad, il Betis ed il Celta Vigo che si è rifatta il look nel mercato estivo. La squadra galiziana del neo tecnico Antonio Mohamed si è resa protagonista di un buon calciomercato.

Iago Aspas, il genio di Vigo

Da visionare attentamente Fran Beltran in arrivo dal Rayo Vallecano e futuro crack del calcio spagnolo a detta di molti. L’Eibar, l’Athletic  Club di Bilbao ed il Getafe sono in cerca di conferme e certezze ma possono tranquillamente lottare per la zona Europa League visto l’organico a disposizione. Discorso diverso per le 3 neopromosse che assieme a Levante, Girona, Alaves ed Espanyol si giocheranno il tutto per tutto per rimanere nella massima competizione.

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.