West Ham-Chelsea, l’ennesimo capitolo

West Ham-Chelsea, si torna in campo, Sarri vuole vincere ancora. Domenica allo stadio Olimpico di Londra andrà in scena il 111° derby tra gli Hammers e i Blues. Nei precedenti tra le due squadre londinesi troviamo in leggero vantaggio il Chelsea con 49 vittorie contro le 40 del West Ham, 21 invece i pareggi.

Ben 94 di questi confronti sono stati giocati in Premier League. Gli uomini di Sarri guidano anche nel computo dei gol segnati in tutte le sfide precedenti (177 a 162). Scorrendo gli ultimi matches giocati in casa degli Irons (dal nome originale del club) è curioso constatare come il West Ham abbia vinto tre degli ultimi quattro scontri disputati, di cui uno in Coppa di lega e tre in Premier.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

What a strike! 💫 @willianborges88 completing the scoring in style… 🙌 #CFC #Chelsea

Un post condiviso da Chelsea FC (@chelseafc) in data: Set 18, 2018 at 10:47 PDT

West Ham-Chelsea: chi tenere d’0cchio? 

Attualmente il Chelsea guarda la classifica dall’alto, mentre il West Ham arranca nelle retrovie con un sola vittoria in cinque partite, ottenuta per altro nell’ultima trasferta. Certamente la compagine di Pellegrini sta momentaneamente deludendo le attese, dopo una campagna acquisti importante (Felipe Anderson, Issa Diop e Yarmolenko) e per non aver ancora trovato un giusto amalgama di squadra.

Segnali di un miglioramento sembrano essersi visti nell’ultima e unica vittoria sul campo dell’Everton la scorsa giornata, contro un Chelsea che viaggia a vele spiegate, sembra pertanto francamente dura riuscire a portare a casa punti.

I Blues dal canto loro stanno dimostrando, dopo cinque giornate, di aver assimilato in fretta i concetti del loro allenatore e trascinati come sempre da un superlativo Hazard cercheranno di andare a caccia della sesta vittoria consecutiva.

Tra i protagonisti del match, il discontinuo ma talentuoso Arnàutovic per il West Ham, già autore di 3 dei 5 gol totali della squadra, e la stella belga del Chelsea che da solo ha segnato quanto gli Hammers nelle prime cinque giornate.

Snodgrass e il brasiliano Anderson da un lato, Pedro e Kantè dall’altro, i più presenti in campo in questo inizio di stagione fungeranno da ago della bilancia a livello tattico per dare equilibrio nelle due fasi di gioco.

Yarmolenko e Giroud invece saranno le variabili impazzite che i due allenatori potrebbero giocarsi a gara in corso per sbloccare un’eventuale situazione di parità.

Come da tradizione fare un pronostico in un derby è sempre azzardato per cui non mi sbilancio nel favorire l’una o l’altra squadra, sicuro così di non venir smentito!

 

 

 

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.