Ivan Perisic alla ricerca della forma perduta per l’Inter

Sembra proprio che dopo un eccellente inizio di campionato Ivan Perisic abbia finito la benzina. Siamo solo all’inizio ma di questo passo l’esterno croato quanto potrà aiutare i neroazzurri?

Il post-mondiale di Ivan Perisic

Arrivato molto più tardi in ritiro rispetto al resto della squadra, ritardo dovuto al raggiungimento della finale mondiale con la Croazia, Ivan non sembrava per niente fuori forma, un po’ scarico fisicamente. Nonostante tutto,  mister Spalletti decise che all’esordio in campionato col Sassuolo, Ivan dovesse sedersi in panchina; fece il suo esordio nel secondo tempo ma non riuscì a contribuire abbastanza da recuperare il risultato sancito dal triplice fischio dell’arbitro, ovvero 1-0 per gli emiliani. Dopo di che Ivan decide che nel momento in cui il gioco, si fa duro i duri iniziano a giocare e infatti l’esterno croato va a segno nella successiva gara casalinga contro il Torino. Successivamente va nuovamente a segno nella trasferta bolognese nella prima vittoria stagionale neroazzurra.

Il crollo di Ivan Perisic

Dal Bologna in poi Ivan entra nel tunnel a cui ha tanto abituato i tifosi dell’Inter,così come successe l’anno scorso dopo la tripletta al Chievo nel dicembre 2017. “Ivan è così, ma lo sono tutti i giocatori slavi, alternano picchi di grande gioco a periodi in cui non si riconoscono nemmeno loro” ha dichiarato recentemente Andrea Pirlo ai microfoni di Sky Sport. Infatti l’ex centrocampista della nazionale e della Juventus infondo non ha tutti i torti, visto anche il rendimento altalenante del suo compagno di squadra Brozovic. Nessuno riesce ancora a capire la natura di questo rendimento, che possa essere una natura fisica o psicologica. Lo stesso Lele Adani in alcune telecronache ha affermato che Perisic è così, a volte tende a sparire completamente dalla partita e a volte con una semplice giocata te la fa vincere.

I numeri parlano chiaro: Ivan Perisic è in crisi?

Certo da un giocatore come lui i tifosi così come la stessa Inter si aspetta molto dall’esterno classe ’89, ormai nel fiore della sua carriera. Fino ad ora Ivan in 115 presenze in neroazzurro è andato a segno 35 volte, numeri non male nonostante il primo anno non sia stato dei migliori, dovuto al suo ambientamento al calcio italiano. La scorsa stagione invece Perisic ha contribuito alla qualificazione in Champions dell’Inter andando a segno ben 11 volte mettendo a referto ben 7 assist molti del quali per Mauro Icardi, con il quale ha sviluppato una certa sintonia. Ad oggi Ivan, in 8 match disputati, che siano da titolare o da subentrato, è andato a segno 2 volte.

⚽️ @zoneimage 📸

Un post condiviso da Ivan Perišić (@ivanperisic444) in data:

Quando tornerà il vero Ivan?

Non c’è una data prestabilita per capire quando Ivan tornerà quello che conosciamo. Sta di fatto che ci sarà bisogno di fiducia e pazienza poichè il croato è abituato ad “assentarsi” dal campionato a più riprese durante la stagione. Ma Ivan ormai lo conoscono tutti, è temerario e di certo saprà farsi trovare pronto al momento del bisogno.

 

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.