Chelsea Sarri ha portato entusiasmo: i numeri parlano chiaro

Chelsea Sarri è l’uomo giusto al momento giusto: serviva una dose di spettacolo a Londra per riportare entusiasmo in una piazza che lo scorso anno ha vissuto praticamente solo bassi e pochissimi periodi felici. Che stagione è stata fino ad ora quella dei blues?

Sarri-Emery-Premier League secondo turno

HUDDERSFIELD, ENGLAND – AUGUST 11: Maurizio Sarri, Manager of Chelsea

Chelsea Sarri ha trasformato la squadra

Dopo il magro quinto posto ottenuto lo scorso campionato, valso solo l’Europa League, nessuno si sarebbe immaginato un Chelsea imbattuto dopo 10 gare. Non sempre il cambio di allenatore porta risultati immediati, considerando il cambio di gioco e mentalità che ogni tecnico cerca di imporre alla squadra. Invece le statistiche parlano di 7 vittorie e 3 pareggi che hanno portato la banda di Maurizio Sarri a soli due punti dal Liverpool capolista.

I blues al momento in cui scrivo si ritrovano col secondo miglior attacco, grazie ai 24 gol segnati e alla terza miglior difesa con soli 7 gol subiti. Un inizio di stagione come questo non si era registrato nemmeno durante gli anni di Mourinho o Conte (non due qualunque), che pur qualcosa vinsero. Il merito del nuovo allenatore è stato quello di aver dato nuova linfa e nuove idee ad una squadra che l’anno scorso era parsa demotivata.Inoltre nessun tecnico nella storia del club aveva mai ottenuto certi risultati dopo sole dieci partite dall’inizio del campionato.

Ai tempi del Napoli si rimproverava Sarri di utilizzare spesso gli stessi undici in campo e di non “vedere” i cosiddetti ricambi.A Londra invece sta ruotando tutti i giocatori a sua disposizione, senza snaturare la sua idea di gioco e i risultati sono sotto gli occhi di tutti. Un esempio lampante lo si è visto nell’ultima trasferta di Burnley dove, pur privo del suo miglior giocatore (Hazard), ha trovato in Barkley il trascinatore di giornata. Un chiaro segnale di come tutti i membri della rosa si sentano coinvolti positivamente nel progetto che il mister sta portando avanti.

Gli impegni sono tanti tra Premier, EL, Coppa di Lega e d’Inghilterra quindi ci sarà bisogno del contributo di ognuno per arrivare il più lontano possibile.Il “sarrismo” non ha solamente contagiato i giocatori ma perfino i professori della Treccani, che hanno inserito il neologismo nell’ultima edizione della loro enciclopedia.

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.