Marcelo Brozovic: l’ “Epic” centrocampista dell’Inter

Marcelo Brozovic, o per gli amici “Epic Brozo” a quanto sembra, pare essere arrivato al suo più splendente momento di forma dall’inizio della stagione. La dimostrazione di ciò oltre i risultati della squadra neroazzurra sono le sue prestazioni che finalmente accontentano mister Spalletti. E il suo nome nel tabellino dei marcatori non tarda ad arrivare.

Marcelo Brozovic: numeri “epic”

Dall’inizio della stagione fino ad adesso,post match con la lazio, Brozovic ha saltato solo una decina di minuti in campionato a dimostrazione di quanto Spalletti sia diventato Brozo-dipendente. In champions la storia non cambia poichè brozo ha sempre giocato tutti i 90′ a disposizione. I gol sul palcoscenico europeo ancora non sono arrivati a differenza del campionato dove nonostante le ottime prestazioni, Brozo ha collezionato solo 2 gol, per il momento. Riguardo invece i numeri da regista, il 90% dei passaggi effettuati da brozo vanno a buon fine e sempre numeri alla mano, almeno un passaggio a partita è un passaggio chiave; ciò significa che brozo da regista si può trasformare in assist-man da un momento all’altro.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Inter (@inter) in data: Ott 29, 2018 at 1:25 PDT

Marcelo Brozovic: Brozo-dipendenti

Oltre a mister Spalletti ormai tutta l’Inter è diventata Brozo-dipendente. Difatti i gol non sono il pane quotidiano per il croato, bensì lo sono i palloni toccati e gestiti per la costruzione della manovra d’attacco neroazzurra. Non a caso il croato è ormai al centro del gioco neroazzurro ed ogni azione passa dai suoi piedi e dai suoi lampi di genio. Ciò che comunque sorprende agli occhi di chi ama il bel calcio è soprattutto la crescita a dismisura a livello tattico che il croato ha avuto da un anno a questa parte. Infatti basti pensare che un anno fa il pane quotidiano del numero 77 erano i fischi del pubblico di San Siro che non gliene perdonava una. Al contrario adesso ogni palla usata dal croato viene accolta dagli applausi dei tifosi neroazzurri, palle che vanno a premiare soprattutto i suoi connazionali Vrsalijko Ivan Perisic.

Quanto ancora può diventare “Epic” Brozo?

I margini di crescita del centrocampista della nazionale sembrano essere ampi, soprattutto vista la condizione fisica ma soprattutto mentale che adesso possiede arrivati a questo punto della stagione. Certo non potrà giocare tutte le partite a questi livelli intesi come livelli di intensità e soprattutto anche sul piano realizzativo che possano essere assist o gol perchè stiamo parlando comunque di un talento che sta raggiungendo la piena maturità e anche la piena consapevolezza dei mezzi che possiede. L’Inter spera che questa macchina da gioco non si fermi ed occhio anche alla clausola inserita nel nuovo contratto, fresco di rinnovo perchè adesso Brozo ha anche gli occhi delle big europee addosso e i 60 milioni di clausola non potrebbero più bastare per mantenerlo a Milano.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Inter (@inter) in data: Ott 31, 2018 at 9:42 PDT

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.