Roma Champions, Mosca per il passaggio del turno

Roma Champions per riprendere a volare. La Roma si presenterà mercoledì a Mosca in casa del CSKA da prima in classifica, a pari punti con il Real Madrid, alla caccia di una vittoria che metterebbe una seria ipoteca sul passaggio agli ottavi di finale di questa Champions, obiettivo minimo per la squadra di Di Francesco visto anche un girone non proprio proibitivo. Vincendo a in Russia i giallorossi potrebbero anche fare un pensierino alla possibilità di chiudere in testa il girone come successo lo scorso anno, visto che poi resterebbe il Real in casa e il Plzen come ultima partita in trasferta.

Roma Champions: formato vincente

A differenza del campionato la squadra del tecnico abruzzese sta continuando sulla falsa riga della stagione precedente portando a casa risultati importanti sia sul punto di vista del gioco che del risultato, eccezion fatta per l’esordio in casa dei campioni in carica del Madrid, partita giocata nel momento più difficile di quest’inizio di stagione. All’andata il 23 ottobre scorso la squadra capitolina ha vinto per 3-0 sfiorando in più occasioni anche il quarto gol, ma anche il CSKA si è reso più volte pericoloso, impegnando in varie occasioni Olsen che si è fatto sempre trovare pronto, come ormai succede spesso. Il portiere Svedese sta acquisendo sempre maggior fiducia e maggior credito all’interno di una tifoseria che lo ha criticato ancor prima di vederlo in azione.

Roma Champions i precedenti

Totti a segno nel pareggio tra Cska e Roma nel 2014

L’ultimo precedente russo tra le due squadre risale al 25 novembre del 2014, giorno dell’ultimo gol di Francesco Totti nella massima competizione europea su calcio di punizione, che portò in vantaggio la propria squadra, raggiunta nel finale dal gol di Berezuckij che costò poi alla roma il passaggio del turno vista anche la classifica finale del girone. Sarà quindi di vitale importanza portare a casa il massimo da questo quarto turno di Champions mantenendo alta la concentrazione per tutti i 90 minuti, facendo così tesoro delle cattive esperienze passate.

La partita verrà giocata alle ore 18.55, nuovo orario della champions, sia per permettere la visione di più partite in contemporanea, sia per agevolare le partite in quelle città più fredde come appunto Mosca. La Roma non se la vedrà quindi soltanto contro i padroni di casa ma anche col freddo russo che sarà un pochino più piacevole rispetto al più classico orario serale.

 

La partita di sabato contro la Fiorentina ha mostrato una Roma in crescita sul piano del gioco, ma con ancora molti problemi di finalizzazione dell’azione, e altrettanta difficoltà a mettere la palla alle spalle del portiere avversario. Diversamente dalla Champions League dove la Roma ha segnato, e anche tanto, in campionato fatica a chiudere le partite rischiando di ritrovarsi invischiata nella parti della classifica che meno gli competono.

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.