La Liga: temas de debate – 12ª giornata –

0

La Liga: temas de debate. Analisi, spunti, riflessioni, dati e curiosità sull’ultima giornata del campionato di calcio spagnolo.

La Liga: Barcellona
Cos’hanno in comune il non scintillante Milan di Gattuso ed il Barcellona campione di Spagna? Entrambi sono riusciti a perdere contro il Betis Siviglia, una delle sorprese negative della Liga 2018-19. Il ritorno del pargol divin Messi – escluso, pare, dal podio del Pallone d’oro per la prima volta dal 2006 – non ha potuto impedire la sconfitta per i blaugrana, già sotto di due reti dopo poco più di mezz’ora. Lenglet non dà (ancora) le stesse certezze di Umtiti, mentre Ter Stegen è apparso una volta in più l’anello debole del pacchetto arretrato azulgrana. L’ultima sconfitta casalinga del Barça in Liga era del 10 settembre 2016, allora l’underdog si chiamava Alavés.

 

La Liga: Real Madrid
Quarta vittoria consecutiva per Santiago Solari sulla panchina del Real Madrid. Per alcuni il calcio possiede una componente di fortuna, per altri esso è strettamente legato ai risultati, l’argentino ha fin qui coniugato successi e buona sorte, cosa mai riuscita a Lopetegui (che annus horribilis il suo 2018!). Il nono goal stagionale di Benzema è un piccolo capolavoro e ha ricordato a coloro che lo indicano come un mezzo scemo perché il francese sia titolare nel Real. L’esultanza di Sergio Ramos (il grido di rabbia: «¡Mis huevos, aquí!») dopo il goal, invece, ci ha ricordato perché lo consideriamo un tamarro.

 

La Liga: Siviglia-Espanyol
Andalusi e catalani giocavano per il secondo posto ed al Sánchez-Pizjuán hanno messo in scena uno degli incontri più intensi della Liga 2018-19: occasioni a ripetizione (il Siviglia ha colto due legni), portieri costretti agli straordinari (soprattutto l’ex rossonero Diego López) e nessuna rassegnazione al pareggio. Un fantastico spot per il campionato iberico e l’ennesima dimostrazione che il calcio in Spagna non si è fermato solo a Madrid ed a Barcellona. Al vantaggio degli ospiti firmato da Borja Iglesias (settimo centro stagionale per il galiziano) ha risposto Gabriel Mercado e quasi allo scadere Ben Yedder ha chiuso i conti (sesta rete per il francese in questo campionato). Doppio assist per Banega, autore di un’ottima prestazione. La striscia di risultati utili consecutivi dell’Espanyol – punito oltre i suoi demeriti con la sconfitta – si è fermata a quota sei e, a conferma del fatto che la fortuna è cieca ma la sfiga ci vede benissimo, Sergi Darder ha rimediato un infortunio le cui conseguenze devono essere ancora valutate.

 

La Liga: Atlético Madrid
Classifica cortissima in Liga :sei squadre in quattro punti. Ovviamente non manca l’Atlético Madrid di Simeone, squadra tutt’altro che divertente ma dannatamente solida: una sola sconfitta (a settembre contro il Celta) ed appena otto goal subiti, nessuno ha numeri migliori. Sabato pomeriggio i colchoneros sono riusciti a riprendere due volte l’Athletic Bilbao – unica squadra spagnola capace di rifilare più di una rete alla retroguardia rojiblanca – e a far loro l’incontro in pieno recupero, a dimostrazione di una volontà incrollabile. Il Barcellona capolista è ad appena un punto di distanza.

 

La Liga: Athletic Club
La quarta sconfitta (seconda consecutiva) in Liga ha certificato l’enorme momento di difficoltà che sta vivendo la formazione basca, capace di vincere fin qui una sola partita (ad agosto!). Berizzo sembra aver perso parte dello smalto offensivista aveva caratterizzato fin qui la sua carriera. L’argentino però va anche compreso: la difesa bilbaina è una delle più perforate del campionato iberico, comprensibile quindi il desiderio di proteggerla pur di rinunciare ad una maggiore spinta offensiva. L’ottimo stato di forma di Iker Muniain – mai così in palla come in questa stagione – aumenta l’amarezza invece che diminuirla.

 

La Liga: Mikel Oyarzabal
Uno dei migliori esterni offensivi spagnoli (43 presenze, 14 goal ed 8 assist nel 2018-18) ha dato nuove notizie di sé. Fin qui il ventunenne basco aveva “solamente” rifilato una doppietta all’Athletic Bilbao, ma contro il Levante si è reso protagonista di una prestazione maiuscola condita con una rete ed un assist. La Liga ritrova quindi uno dei suoi protagonisti più attesi ed appetiti da mezza Europa.

 

La Liga: Nicola Sansone
Un gol del nostro connazionale ha permesso al Vilarreal di pareggiare l’incontro contro il Rayo Vallecano. All’80’ le speranze del Submarino Amarillo erano al lumicino, ma un potente e preciso tiro da fuori area di Sansone – subentrato al 73’- ha permesso ai valenciani di portare a casa un punto. Nicola, fra Liga, Copa del Rey ed Europa League, ha fin qui collezionato sette presenze, una rete e due assist.

 

 

 

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.