Dodicesima Giornata Superliga Argentina: spettacolo alla Bombonera!

Dodicesima Giornata Superliga Argentina
0

Emozioni forti… fortissime nello scorso fine settimana. Weekend Superliga con annessi e connessi della Copa Libertadores….mamma mia che spettacolo. Ma se la Libertadores è stato uno spettacolo unico in campo e sugli spalti, la Dodicesima Giornata Superliga Argentina non è stata da meno. Vittorie importanti dell’Academia, del Rojo, del Globo (Huracan) e Atletico Tucuman che scaldano la parte alta della classifica.

 

Dodicesima Giornata Superliga Argentina: spettacolo alla Bombonera!

Alla Bombonera finisce 2 a 2. Non si può non partire da qui per spiegare e sviscerare questao folle ed emozionante weekend argentino. Perchè se è vero che la Dodicesima Giornata Superliga Argentina aveva la sua importanza e rilevanza, ancor più vero è che la nazione è rimasta col fiato sospeso fino a domenica sera. Si perchè come se non bastasse, il fato ha voluto prolungare ancor di più l’attesa del Boca River. Sabato durante tutta la giornata si è scatenato su Buenos Aires un acquazzone che ha reso impraticabile la cancha (il campo da gioco). Il giorno seguente invece (complice anche la presenza dei teloni sul terreno di gioco) il tempo è stato clemente permettendo ai 22 titolari e all’Argentina di sfogare ed espellere l’ansia accumulata. La partita è stata emozionante. Dopo il gol di Wanchope Abila al 30esimo ci ha pensato Lucas Pratto a pareggiare i conti (esattamente qualche secondo dopo il vantaggio boquense). Il solito Benedetto però ha di nuovo portato in vantaggio gli Xeneises con un colpo di testa proprio sotto la “sua” doce. In un secondo tempo più combattuto è stato però il River a segnare grazie ad un autogol di Izquierdos. Volendo tirare le somme la squadra di Gallardo si è mostrata più compatta e tatticamente ordinata, la squadra di Schelotto, dalla sua parte, può vantare grandi individualità e svariate soluzioni offensive. I pronostici insomma non hanno deluso le attese, e sono sicuro che non deluderanno neppure al ritorno al Monumental il 24 novembre. Sarà un match epico, decisivo, come dicono molti in Argentina: “no hay un despues” (Non c’è un dopo).

 

Dodicesima Giornata Superliga Argentina: l’Academia non si ferma più

Torniamo adesso a quello che è successo in questa Dodicesima Giornata Superliga Argentina, e non è assolutamente poca cosa. Se ne serviva una ulteriore, questa è l’ennesima conferma che l’Academia fa sul serio per la conquista del titolo. 3 a 1 secco nel “Bosque” del Gimnasia la Plata. A sbloccarla è un giocatore sempre discusso e discutibile (quanto agli atteggiamenti comportamentali) ma dalla classe sopraffina. Ricardo Centurion torna al gol al 31esimo grazie ad una rete da bomber di razza, gran colpo di testa da calcio d’angolo. Un “lobo” (il lupo, soprannome Gimnasia) che fino a quel momento aveva resistito agli attacchi del Racing (con Martin Arias protagonista di alcune parate fondamentali) che soccombe. Tutto facile invece nella seconda frazione di gioco. E troppo facile per Licha Lopez marcare il 2 a 0. Azione collettiva strepitosa, assist dalla destra di Pillud e Lisandro solo deve accompagnarla di sinistro. 3 a 0 che non tarda ad arrivare grazie ad un rigore di nuovo siglato da Lisandro Lopez dopo un fallo di mano di Rinaudo. Il Racing sale così a 29 punti e a 6 sulla seconda (Huracan) che però ha una partita in meno. Nella domenica in cui Boca e River sono stati super protagonisti, l’Academia si è ritagliata il suo spazio diventando super capolista.

 

Dodicesima Giornata Superliga Argentina: Globo, Rojo e Tucuman rincorrono la capolista

Lucas Gamba sulla sinistra, palla al centro per Marcos Diaz e 1 a 0. Apre così il “Globo” nella partita che lo consacra come inseguitore del Racing. Ma non si è fermato lì l’Huracan, e soprattutto il suo bomber di giornata Chavez. Allo scadere della prima frazione di gioco infatti Angileri (difensore Godoy Cruz) con un intervento avventato atterra Briasco in area… rigore netto. Dagli 11 metri va proprio Chavez che non fallisce il raddoppio. Il 2 a 0 è però un risultato ancora aperto e facilmente ribaltabile. Il secondo tempo infatti vede un “Globo” che prima si avvicina al terzo gol ancora con Chavez, e poi inaspettatamente il gol del “Tomba” (il Godoy Cruz) con Avalos di testa da un calcio da fermo di Angileri dalla sinistra. La partita finirà però 2 a 1, il globo si avvicina così al Racing (23 punti con una partita in meno) e interrompe il filotto di vittorie consecutive del Tomba (3 vittorie di fila).

 

Si ferma “El puma” Gigliotti, non si ferma però l’Independiente de Avellaneda. Continua la sua rincorsa verso la vetta nella Dodicesima Giornata Superliga Argentina. E pensare che il Puma avrebbe potuto fare il 13esimo gol in 12 partite giocate se il suo rigore al 87esimo non fosse andato a sbattere contro il palo. Una maledizione che continua, quella del rigore, per il Rojo, che ha fallito dagli 11 metri anche con Silvio Romero al 75esimo. La partita era stata sbloccata proprio dal Pirata (il Belgrano di Cordoba) grazie ad un altro rigore nettissimo al 30esimo del primo tempo siglato da Sequeira. La squadra di Hollan ha trovato però la forza di ribaltare il risultato prima con Britez da dentro l’area di rigore su un batti e ribatti e poi con Brian Romero grazie ad un perfetto cross di Bustos verso il centro dell’area. Independiente terzo e Hollan esulta per questo filotto positivo del Rojo.

 

Continua la sua corsa anche il decano, che vince 2 a 1 in casa contro il Rosario Central. Dopo una brutta partenza (sotto 1 a 0 con gol di Zampedri), l’Atletico è riuscito a vincere anche questa volta. Perchè il decano è squadra tosta, spinosa e infatti gli bastano 5 minuti per pareggiare. Minuto 35, assist dalla desta del solito Pulga Rodriguez e pareggio di Matos dopo un tocco di suola ed un sinistro potente rasoterra. Bastano praticamente altri 5 minuti per il raddoppio, sempre protagonista “el pulga” che però questa volta gonfia la rete. Lancio da metà campo, stop perfetto e botta di destro sotto la traversa con portiere in uscita. Sfiora poi il 3 a 1 allo scadere del primo tempo con un tocco sotto da brividi da fuori area, sarebbe entrato di diritto tra i gol della stagione. Il secondo tempo non ha visto una grande reazione del Canalla (Rosario Central) e a parte una parata di Lucchetti, non ci sono state grandi emozioni. Continua, in ogni caso, lo splendido cammino del Decano che insegue la capolista Racing.

 

Dodicesima Giornata Superliga Argentina: il disegno di Foxsports Argentina

Qui rappresentato “el Oso” (L’orso) Pratto che tenta a prendere la coppa Libertadores, con Wanchope Abila e Benedetto che lo tengono a freno con delle corde. Perfetta esemplificazione della partita di andata della finale di Libertadores

 

Vuoi vedere gli altri risultati della Dodicesima Giornata Superliga Argentina? Eccoli qua

Talleres-Aldosivi 0-0; Colon-Estudiantes 1-1; Banfield-Lanus 0-0; Tigre-Argentinos Juniors 2-1; Newell’s Old Boys-Defensa y Justicia 0-0; Velez-San Lorenzo 0-0; Patronato-San Martin Tucuman 3-3

 

Vuoi vedere la classifica dopo la Dodicesima Giornata Superliga Argentina? Eccola qua

 

Vuoi vedere tutti i gol della Dodicesima Giornata Superliga Argentina? Eccoli qua

 

 

Vuoi vedere il calendario della Tredicesima Giornata Superliga Argentina? Eccolo qua

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.