Chelsea-Manchester City, ultima chiamata

Community Shield guardiola vs sarri sfida incredibile
0

Chelsea-Manchester City lascia aperta una flebile speranza ai blues per la corsa al titolo in Premier,  stavolta però è con tutta probabilità l’ultima occasione per rientrare.

Dopo 15 partite il distacco tra le due squadre è di ben 10 lunghezze e i campioni d’Inghilterra in carica non sono ancora usciti sconfitti quest’anno.

Il Chelsea nelle ultime tre gare ha subito due bruschi stop che gli hanno fatto perdere la terza posizione, raccogliendo la miseria di 3 soli punti.

La sconfitta in casa dei wolves lascia molto amaro in bocca alla truppa di Sarri che dopo esser passata in vantaggio si è fatta rimontare nella ripresa.

I citizens di Pep Guardiola arrivano invece dalla tredicesima vittoria ottenuta, non senza qualche difficoltà, sul terreno del Watford.

Precedenti e numeri

Attualmente il City guida la classifica con due punti di vantaggio sui reds, al momento gli unici a tenere il passo dei campioni in carica, entrambe ancora imbattute.

Il ruolino di marcia degli sky blues (altro noto soprannome della squadra) certifica 13 vittorie e 2 pareggi, con la bellezza di 45 reti segnate e solo 7 quelle subite.

E’ difficile per tutti tenere il passo da schiacciasassi della squadra allenata dal mister catalano in questa stagione.

Scorrendo tutti i precedenti fra le due compagini contiamo ben 160 partite disputate fino ad oggi, con una leggera supremazia del Chelsea: 66 vittorie a fronte di 39 pareggi e 55 sconfitte.

L’ultimo precedente risale alla finale di Community Shield giocata ad agosto e vinta dai citizens per 2-0 grazie alla doppietta di Aguero.

In Premier gli ultimi cinque confronti hanno visto prevalere due volte il Chelsea e tre il ManCity; l’ultima vittoria dei londinesi è datata aprile 2017 e terminata 2-1 con doppietta di Hazard.

Cenni storici e previsioni

Il Manchester City fino a non molto tempo fa era considerato il cugino “povero” del Manchester United soprattutto per via del passato glorioso dei red devils.

Nell’ultimo decennio invece la situazione si è ribaltata grazie all’acquisto della società da parte di una proprietà emiratina facente capo allo sceicco Mansur.

I grossi investimenti fatti da quest’ultimo hanno permesso di rinverdire i fasti degli anni sessanta e settanta dove i biancocelesti vinsero i primi trofei nazionali e internazionali.

Dopo i bui anni Novanta, per via di una doppia retrocessione che portò il club in terza divisione, dovettero attendere il 2002 per tornare nella massima divisione.

Con il titolo vinto poi nel 2012 (il terzo) si spezzò un digiuno lungo 44 anni che portò il City tutt’oggi, dopo altri due campionati vinti, ad essere la squadra da battere oltremanica.

Per quanto riguarda la sfida col Chelsea di sabato a Stamford Bridge, azzeccare una previsione su come potrà finire il big match della sedicesima risulta difficile.

Sicuramente i due tecnici hanno idee per certi versi similari su come intendere il calcio, quindi mi aspetto una partita giocata a viso aperto senza troppi calcoli.

Lo spettacolo non dovrebbe mancare e lascerò a voi il piacere di scommettere chi tra i giocatori in campo potrà deciderla.

 

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.