Chelsea-Southampton, cominciare l’anno col piede giusto

0

Chelsea-Southampton sarà il primo impegno del nuovo anno per la squadra di Maurizio Sarri e l’occasione di consolidare la quarta piazza.

I blues arrivano da due vittorie esterne consecutive, rispettivamente contro Watford e Crystal Palace, che hanno dato nuovo slancio alla squadra.

Il primo impegno casalingo del 2019 li vedrà impegnati contro i Saints che si ritrovano al momento invischiati in piena zona retrocessione.

Il cambio di allenatore da parte dei biancorossi, dopo la vittoria contro i gunners all’esordio, non ha portato al cosiddetto “cambio di marcia”.

Situazione attuale

Il Southampton attualmente occupa la quart’ultima posizione, a pari punti col Burnely terz’ultimo, solo per una migliore differenza reti.

In questo momento, nonostante l’arrivo in panchina dell’austriaco Husenhuttl, che ha sostituito Hughes ad inizio mese, rischia seriamente di retrocedere in seconda divisione.

In 20 partite sin qui disputate è riuscito a vincerne appena 3 a fronte di 6 pareggi e 11 sconfitte, ma il dato più preoccupante sta nelle sole 21 reti segnate contro le 38 subite.

Le partite vinte dai Saints sono le stesse perse dal Chelsea, vittorioso a Selhust Park grazie a Kanté nell’ultima partita; questo dato è significativo per capire il diverso andamento delle due compagini.

I blues, dopo qualche punto lasciato per strada nel mese di dicembre, sembrano essersi ripresi da uno sbandamento passeggero: infatti ora sono saldamente quarti in classifica e vicini al secondo posto.

Conclusioni finali

Per tornare all’ultima vittoria della squadra biancorossa a Stamford Bridge bisogna tornare al 3 ottobre 2015 quando si imposero col punteggio di 1-3.

Fu solamente la seconda vittoria nel ventunesimo secolo in casa del club di Abramovich, dopo quella dell’ormai lontano 2002, ottenuta con un pirotecnico 2-4.

Altri tempi e altre squadre in entrambe le occasioni a dire il vero, anche perché ora come ora il divario tra le due società si è allargato.

Gli undici di Sarri puntano alla qualificazione alla Champions mentre quelli dell’allenatore austriaco devono pensare solo a salvarsi.

Se tutto va come da pronostico la sfida, almeno sulla carta, pare già indirizzata in favore di Hazard e compagni ma nel calcio è risaputo che nessun impegno va sottovalutato.

 

 

 

 

 

 

 

 

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.