Kepa vs Sarri, è stato solo un malinteso?

HUDDERSFIELD, ENGLAND - AUGUST 11: Maurizio Sarri, Manager of Chelsea looks on during the Premier League match between Huddersfield Town and Chelsea FC at John Smith's Stadium on August 11, 2018 in Huddersfield, United Kingdom. (Photo by Shaun Botterill/Getty Images)
0

Kepa vs Sarri va in scena nella sfida tra Chelsea e City: quando? Siamo quasi al 120° minuto di una partita che vale la coppa di lega inglese quando l’allenatore dei blues, ormai in prossimità dei calci di rigore, decide di sostituire il proprio portiere.

Il buon Kepa Arrizabalaga, pare già non al top della forma per via di fastidi muscolari accusati nei giorni precedenti alla finale, aveva accusato crampi alla gamba per la seconda volta in pochi minuti.

Kepa vs Sarri cosa è successo e che conseguenze ci saranno?

Sembrava in condizioni precarie e il dover affrontare i tiri dal dischetto, che avrebbero assegnato il trofeo, aveva messo in preallarme Sarri in primis seguito dal suo vice Zola.

Willy Caballero era già pronto alla sostituzione quando il portiere spagnolo ha fatto animatamente cenno alla panchina che le sue condizioni erano ok e non voleva saperne del cambio.

Kepa vs Sarri atto secondo; a quel punto il tecnico toscano è andato su tutte le furie presumibilmente pensando che il giocatore non fosse in grado di dare un contributo importante in quella decisiva fase del match.

Ma tant’è. Sappiamo poi che alla lotteria dei rigori il Chelsea ha avuto la peggio e mai sapremo se l’ingresso o meno di Caballero avrebbe cambiato l’esito.

Nel post partita i due diretti interessati hanno ovviamente cercato di smorzare i toni sostenendo entrambi che le condizioni fisiche non hanno influito sulla sconfitta.

Fatto sta che, per quanto mi riguarda, la decisione di un allenatore andrebbe sempre rispettata a prescindere. Oltretutto Kepa ha mancato di rispetto anche all’argentino che non avrà gradito il comportamento del collega.

Se ci sia sotto qualcosa di più lo scopriremo nei prossimi giorni. L’unica cosa che non si può contestare allo spagnolo è la mancanza di personalità. Per regolamento inoltre l’arbitro non avrebbe nemmeno potuto forzare la sostituzione.

Molti penseranno che qualcuno stia remando contro il coach toscano ma la prestazione della squadra ieri ha detto il contrario. Non ho voglia di schierarmi da una parte o dall’altra ma se fossi stato al posto di Maurizio avrei reagito allo stesso modo, se non peggio.

 

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.