Ritsu Dōan, il Messi del Sol Levante

0

Chi è Ritsu Dōan?Biografia 

Ritsu Dōan è nato il 16 Giugno 1998 nella prefettura di Hyogo sull’isola di Honshū. Entra nelle giovanili del Gamba Osaka sin da subito e nel 2015 passa in prima squadra. Debutta a soli 16 anni e 344 giorni, contro il Seoul, in un match della Champions League asiatica. Pochi giorni dopo fa il suo esordio anche in campionato questa volta contro il Kashima Antlers.Con i nerazzuri di Osaka, Ritsu colleziona 25 presenze e mette a segno 4 reti. Il ragazzino non segna tanto ma le sue prestazioni non passano inosservate e nel Giugno 2017 passa al Groningen. Il 23 Aprile 2018 la società olandese esercita il diritto di riscatto, che determina l’acquisto a titolo definitivo del giocatore. Al suo primo anno in Europa, Dōan indossa la maglia numero 25 in onore di Nakamura e colleziona un bottino davvero niente male: 31 presenze 10 reti e 4 assist.Ha conquistato anche la Nazionale partecipando da protagonista nell’ultima Coppa d’Asia. Il 24 gennaio ha risolto la gara degli ottavi di finale contro il Vietnam segnando il gol del definitivo 1-0.

 

View this post on Instagram

+3💚 #fcgroningen #RD7 #堂安律

A post shared by Ritsu Doan/堂安律 (@doanritsu) on

 

 

 

 

Chi è Ritsu Dōan?:Caratteristiche tecniche

Giocatore talentuoso, mancino, può fare sia il centrocampista che l’attaccante esterno, accentrandosi dietro le punte all’occorrenza. Brevilineo, ha un’accelerazione nel breve che lascia quasi sempre l’avversario sul posto. Visione di gioco, dribbling, tiro preciso e disarmante sono le caratteristiche che lo contraddistinguono. In patria lo definiscono il Messi giapponese.

Doan, con la maglia della nazionale nipponica

 

Chi è Ritsu Dōan?Su di lui anche la Juventus

Il giocatore nipponico è finito sulla lista di alcune importanti squadre europee. Il suo nome è stato di recente accostato alla Juventus, ma il giocatore piace anche ad altri top club europei.Su tutti il Manchester City di Pep Guardiola e l‘Atletico Madrid di Diego Simeone.Il contratto di Doan è in scadenza nel 2021. Chissà che non possa essere davvero lui il primo giapponese della storia della Juventus.

 

 

 

 

 

 

 

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.