Real Madrid: clamoroso ritorno di Zidane

0

Zinedine Zidane dopo 284 giorni torna ad essere l’allenatore del Real Madrid. La pessima prestazione del Real contro il Valladolid ha accelerato l’esonero di Santiago Solari, nonostante il sudamericano potesse contare su quella parte dello spogliatoio merengue poco persuasa ad un ulteriore cambio di guida della squadra.

Solo nelle ultime febbrili ore il presidentissimo madridista Florentino Peréz è riuscito a convincere Zizou a rientrare. In verità il numero uno fin dall’eliminazione dalla Champions per mano dell’Ajax aveva individuato in Zidane l’uomo giusto per risollevare le sorti del club, ma i dubbi e le perplessità del transalpino avevano obbligato Peréz a proseguire le ricerche. Per alcuni giorni sembrava che Mourinho fosse il prescelto, ma così alla fine non è stato. Nell’intento di ritrovare un’unità perduta, anche con l’afición, le alte sfere madridiste hanno scaricato la sempre divisiva figura dello Special One, con buona pace di Sergio Ramos che nei giorni scorsi aveva lasciato intendere di gradire poco un rientro del lusitano.

L’annuncio del ritorno di Zidane al Real dovrebbe giungere dopo le ore 18:00, vale a dire dopo la riunione direttiva del Real Madrid che certificherà il fallimento di Solari e l’esonero dell’argentino. Il marsigliese sarà quindi alla guida del club (149 incontri disputati, 104 vittorie, 29 pareggi, 16 sconfitte) con cui in passato – in un lasso di tempo breve: gennaio 2016-maggio 2018 – ha vinto una Liga, una Supercoppa di Spagna, tre Champions League, due Supercoppe Europee e due Coppe del Mondo per club. Zidane domani mattina dovrebbe dirigere l’allenamento dei blancos. Il contratto fra il tecnico e la squadra scadrà nel 2022.

Non è la prima volta che il Real Madrid richiama in panchina un ex allenatore. Il madrileno Miguel Muñoz capace di regalare alla Casa Blanca quattordici trofei, non a caso è il tecnico più vincente della gloriosa storia madridista, ha diretto la squadra in tre periodi diversi fra il 1959 ed il 1974. In tempi più recenti anche Fabio Capello è stato il condottiero dei blancos in più occasioni, così come l’olandese Leo Beenhakker o Vicente del Bosque. Altri allenatori hanno avuto il privilegio di sedersi sulla panchina più prestigiosa d’Europa in più fasi: lo spagnolo d’origine irlandese Molowny, gli spagnoli Quincoces, Albéniz e Camacho, il gallese Toshack e la leggenda Alfredo Di Stefano.
L’ultima volta in cui il Real ha avuto tre tecnici in una sola stagione fu nel 2004-05, quando Camacho resistette per appena tre giornate di Liga, quindi García Remón fino a Natale, ed infine il brasiliano Vanderlei Luxemburgo sino al termine della stagione.

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.