Maurizio Sarri sulla graticola dopo l’ennesima sconfitta

HUDDERSFIELD, ENGLAND - AUGUST 11: Maurizio Sarri, Manager of Chelsea looks on during the Premier League match between Huddersfield Town and Chelsea FC at John Smith's Stadium on August 11, 2018 in Huddersfield, United Kingdom. (Photo by Shaun Botterill/Getty Images)
0
Ci risiamo: il Chelsea perde e Maurizio Sarri torna in discussione. Secondo un sondaggio del Daily Express è emerso che i tifosi sono stufi dell’allenatore toscano e della discontinuità dei Blues. Bene in Europa e male in campionato, in casa dell’Everton domenica è arrivata la settima sconfitta in Premier.
Il sesto posto in classifica e il malumore dei fan spingerebbero il patron Roman Abramovich a sfruttare la sosta internazionale per prendere una decisione a riguardo. Secondo il tabloid britannico, la soluzione immediata per rimpiazzare il manager italiano porterebbe a Steve Holland, ora assistente di Southgate in nazionale.

Quest’ultimo dovrebbe traghettare la squadra fino a maggio, tentando di conquistare il quarto posto e la conseguente qualificazione in Champions attraverso la porta principale del campionato e non passando per la finestra più rischiosa dell’Europa League. Poi, in estate, si deciderà a chi affidare la panchina dei londinesi.

Il futuro di Sarri?

Uno scenario, però, che non tiene conto di un particolare importante: la quasi inevitabile squalifica del Chelsea per due finestre di mercato, legata ai tesseramenti irregolari di 29 giovani calciatori. Quale manager di prima fascia accetterebbe di lavorare in queste condizioni?
Con un secondo problema: il probabile addio di Hazard. Il belga vuole andarsene e Pulisic, acquistato a gennaio, non può ancora garantire nell’immediato il rendimento del belga. Mercato bloccato, miglior talento in uscita e magari squadra fuori dalla Champions: si può davvero credere che un big della panchina sia disposto ad intraprendere un’avventura così complicata?
Il Chelsea ha usufruito di 48 ore di riposo dopo il rientro da Liverpool. Gli allenamenti riprendono domani pomeriggio. Sarri è rimasto a Londra. Ha trascorso parte della giornata di ieri al lavoro, per preparare il mini ciclo che attende la squadra dopo la sosta per le nazionali.

Silenzio stampa di Sarri

L’allenatore toscano è informato sulle ultime voci sul suo conto, ma dal club non ha ricevuto fino a ieri segnali particolari. Tutto tace al Chelsea, dove però il colpo di mano non va mai escluso con un proprietario come Abramovich. Come sempre, il Chelsea è rimasto in silenzio: l’abitudine del club è quella di non commentare gli articoli di giornale.
 La vicenda è seguita con attenzione dai dirigenti della Roma. Il nome di Sarri circola da tempo sui taccuini del club giallorosso; l’allenatore è in ottimi rapporti con tutto l’ambiente capitolo a quanto emerge. Per ora Sarri non è stato contattato. Per ora.

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.