Il futuro di Mauro Icardi sarà sicuramente lontano dall’Inter: i dettagli

0

Il futuro di Mauro Icardi sarà sicuramente lontano dall’Inter: l’Atletico infatti sta formulando una super offerta per l’ex capitano nerazzurro.

L’ Inter che nasce deve poggiare su una solida base e solidi numeri. Perché prima di uscire dal settlement agreement Uefa c’è un ultimo step da compiere, una buona dose di plusvalenze necessarie entro il 30 giugno, prima di provare il gusto di viaggiare ad altre velocità.

E non è impossibile immaginare che tutta la cifra possa essere abbondantemente coperta da Mauro Icardi, che a fine stagione sarà a bilancio per una cifra bassissima, circa 2,5 milioni.

PRESSING ATLETICO PER MAURO ICARDI

Ammesso che un’offerta arrivi davvero, per l’ex capitano. E che arrivi entro quella data buona per sistemare il bilancio.

Perché è ormai chiaro che l’Inter ragioni in ottica futura come se Icardi non ci fosse: lo raccontano i movimenti di mercato, non solo le sensazioni dopo uno strappo troppo grande per esser ricucito.

Settanta milioni, questa è la cifra al di sotto della quale l’Inter non vuole andare. E in questo senso, detto che l’idea di scambio con la Juventus con Dybala sembra non decollare, va invece registrato l’interesse dell’Atletico Madrid per Maurito.

Già in passato il club spagnolo aveva messo nel mirino l’argentino, che però aveva respinto le avances:

non è detto che oggi faccia altrettanto, se è vero che Simeone l’ha messo in prima fila per gli acquisti della prossima stagione, anche in considerazione del futuro in bilico di Griezmann.

DZEKO-LUKAKU PER IL FUTURO ATTACCO NERAZZURRO

Chi al posto di Maurito, questo è il tema. E qui l’Inter balla tra la voglia/convinzione di puntare sul lancio definitivo di Lautaro e l’esigenza di prendere un giocatore di maggiore prospettiva. Nel primo caso il profilo perfetto risponde al nome di Edin Dzeko, con il quale i discorsi sono stati già avviati da tempo.

L’Inter ha in tasca il gradimento del bosniaco, che preferisce la soluzione italiana alle sirene del West Ham, che pure hanno già sondato il terreno con la Roma. Se invece prevarrà la linea di prendere un calciatore più giovane, non va perso di vista il nome di Zapata dell’Atalanta ma il nome che stuzzica non poco è quello di Romelu Lukaku, oggi al Manchester Unites, desideroso di provare un’esperienza in Italia. Chissà se è legato a questo nome il blitz all’estero del d.s. Piero Ausilio, volato ieri in Inghilterra e stasera atteso in tribuna a Londra per Tottenham­ Manchester City.

LE FIRME ALLO SCADERE DEL CONTRATTO

Giorni di contatti, aspettando l’ufficialità di Godin: arriverà nelle prossime settimane, con una dichiarazione del calciatore. Partirà Miranda, in difesa: sul brasiliano c’è l’interesse del Monaco.

Skriniar è considerato un pilastro, è a un passo dal rinnovo e solo a fronte di offerte irrinunciabili potrebbe partire. Rinnovo che segue lo stesso percorso di Ranocchia, anche lui vicinissimo alla firma: per lui pronto un contratto di due anni, fino al 2021. Anche Perisic va considerato in uscita, destinazione Premier League.

E per la sostituzione, considerata l’opzione Chiesa al momento troppo onerosa, il nome in pole position quello di Bergwijn, già affrontato in Champions con il Psv Eindhoven.

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.