Liverpool-Porto la sfida tra Jurgen Klopp e Conceição

0

Scattano i quarti di Champions League ed il match Liverpool-Porto, ad Anfield ore 21.00 (unitamente a Tottenham-Man City), aprirà le danze. Nei giorni scorsi Klopp ha predicato prudenza, mentre Sérgio Conceição ha rigettato propositi di vendetta dopo la débâcle dei suoi nella scorsa stagione proprio contro i britannici.

Continua la campagna europea del Liverpool che a poche settimane dalla fine della stagione non può far altro che puntare tutte le proprie fiches sulla coppa dalle grandi orecchie e sul campionato, anche perché gli altri obbiettivi (FA Cup e Carabao Cup, fatalmente minori) sono già sfumati. Ma se in Premier i reds devono fare i conti con l’ostica truppa di Guardiola (seconda e staccata di un punto ma con una partita in meno), in Champions la sfida contro i lusitani sembra maggiormente alla portata degli scouser, almeno sulla carta, visto il precedente dello scorso anno.

Precedenti e statistiche
14 febbraio 2018: all’Estádio do Dragão il Porto padrone di casa ospitava il Liverpool. Era l’andata degli ottavi. Finì in goleada con gli inglesi capaci di chiudere il primo tempo avanti grazie alle reti di Mané e Salah e di dilagare nella ripresa con una doppietta del senegalese ed un goal di Roberto Firmino. Ad Anfield un risultato ad occhiale permise ai ragazzi di Klopp di strappare il pass per i quarti dove poi avrebbero eliminato i citizens.

In realtà spulciando tutti i precedenti fra le due squadre si scopre che il Liverpool non ha mai perso contro il Porto. La prima volta in cui le due compagini si affrontarono fu l’8 marzo 2001 nell’andata dei quarti di finale di Coppa Uefa. Ne uscì un pareggio senza reti, ma al ritorno gli scouser vinsero 2-0. Nella stagione 2007-08 iberici ed inglesi incrociarono nuovamente le armi nel girone di Champions League. All’andata fu ancora pari, stavolta di misura, mentre al ritorno il Liverpool dilagò con un perentorio 4-1.

Oltre ai ricorsi storici a far ben sperare i tifosi dei vicecampioni d’Europa vi è la statistica che evidenzia che l’ultima volta in cui il Porto superò i quarti di finale fu nella stagione 2003-04, vale a dire quando i dragões vinsero la loro ultima Champions. L’ultima occasione, invece, in cui il Liverpool è uscito ai quarti della manifestazione fu esattamente dieci anni fa quando al secondo turno ad eliminazione diretta vennero estromessi dal torneo dal Chelsea.

Come sta il Liverpool?
Il Liverpool giunge alla sfida contro il Porto forte di un filotto di quattordici risultati utili consecutivi (nove vittorie, cinque pareggi) fra Premier e Champions. L’ultima sconfitta risale al 7 gennaio, quando Henderson&soci vennero eliminati all’esordio in FA Cup dal Wolverhampton. L’ultimo pareggio dei reds invece è dello scorso 3 marzo quando impattarono nel derby contro l’Everton, perdendo quindi il primo posto in classifica. La squadra di Klopp proviene da un mini-ciclo di cinque vittorie di fila fra campionato nazionale e CoppaCampioni (Burnley, Bayern Monaco, Fulham, Tottenham e Southampton, le “vittime sacrificali”) in cui però ha sempre subito almeno una rete.

La situazione Salah
Nell’ultimo impegno in campionato si è sbloccato Salah. Nel 2019 l’egiziano sembra avere polveri bagnate: in Premier in tredici incontri ha siglato “appena” cinque goal (un assist) e nei mesi di febbraio, marzo ed aprile ha firmato appena due reti. La sua ultima trasformazione in Champions invece risale all’11 dicembre contro il Napoli. Nonostante i magri numeri i tifosi scouser confidano che la rete contro i saints segni la fine del letargo dell’attaccante.

Come sta il Porto?
Il Porto è reduce dalla vittoria nel derby contro il Boavista (2-0: Soares ed Otávio) e negli ultimi quattro turni di campionato ha collezionato altrettante vittorie. In Liga Nos è secondo a pari punti col Benfica, primo per differenza reti. Proprio le aquile lisbonete grazie ad una vittoria nello scontro diretto il 2 marzo hanno agganciato in classifica gli eterni rivali. Vi è grande incertezza in campionato, meno in coppa nazionale che gli azuis e brancos si giocheranno il 25 maggio contro lo Sporting Lisbona, un’occasione di “vendetta” per i ragazzi di Conceição che proprio per mano sportinguista hanno perso la finale di Coppa di Lega il 25 gennaio. Il Porto comunque nello scorso agosto ha conquistato il primo trofeo stagionale: la supercoppa nazionale, assente in bacheca da cinque anni.

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.