La Liga: Temas De Debate – 32ª Giornata –

0

La Liga: temas de debate. Analisi, spunti, riflessioni, dati e curiosità sull’ultima giornata del campionato di calcio spagnolo in attesa di Leganés-Real Madrid.

 

La Liga: Espanyol-Alavés
Seconda vittoria consecutiva di un Espanyol che non ha più nulla da chiedere alla Liga 2018-19. Viceversa l’Alavés ha incassato la quarta partita di fila senza riuscire a vincere (l’ultima occasione in cui i catalani fecero loro i tre punti in palio fu il 16 marzo contro Huesca: 1-3), vedendosi quindi sorpassato in classifica dai “cugini” baschi dell’Athletic Club e fuori dalle posizioni capaci di assicurare un posto in Europa nella prossima stagione. Il successo degli uomini di Rubi è maturato nel primo tempo grazie al goal di Pedrosa e all’autorete di Laguardia. Inutile nella ripresa l’ottavo centro stagionale di Calleri (seconda marcatura negli ultimi due turni di campionato per l’argentino). 

 

La Liga: Huesca-Barcellona
Ottimo pareggio a reti inviolate dell’Huesca che all’El Alcoraz ha costretto all’empate i campioni di Spagna. Il pari di sabato in verità serve più al morale che alla classifica degli aragonesi, giacché quest’ultima non ne ha risentito affatto: gli oscenses sono sempre ultimi. Formazione sperimentale e ricca di seconde file per il Barça che martedì si giocherà l’accesso alle semifinali di Champions contro il Man Utd. Valverde ha impostato i suoi con un inconsueto 3-5-2: in porta ter Stegen; in difesa hanno esordito in Liga il diciannovenne Todibo e l’ex interista Murillo (Umititi ha completato il reparto); nella folta mediana hanno trovato spazio il senegalese Wagué (altro esordiente), i già “rodati” Aleñà e Riqui Puig, accompagnati da Vidal e Malcom; in avanti Dembélé e Boateng (alla terza presenza come titolare con la maglia azulgrana). Viste le premesse stupisce poco il pareggio fra la capolista ed il fanalino di coda della Liga. Terzo risultato utile consecutivo per l’Huesca, mentre il Barcellona ha registrato il secondo pari negli ultimi tre impegni di Liga.

 

La Liga: Atlético Madrid-Celta Vigo
Dopo il mini-ciclo composto da due vittorie ed un pareggio (oltreché da cinque reti e due assist del salvatore della patria Iago Aspas), il Celta ritrova la sconfitta, per la verità indolore giacché i galiziani conservano una posizione in classifica che per il momento permetterebbe loro di rimanere nella massima divisione calcistica spagnola. Di contro l’Atlético rafforza il secondo posto evitando, almeno per il momento, attacchi dei cugini blancos. Mattatore del match Griezmann capace di sbloccare lo score al 42′ su punizione (ventesima rete in stagione) e di innescare (decimo assist stagionale) Morata per il raddoppio al 74′ (quinto centro con la maglia colchonera per l’ex juventino). 

 

La Liga: Siviglia-Betis
Il derbi sevillano numero 129 è stato ad appannaggio del Siviglia che col successo di sabato tocca quota 60 vittorie nella stracittadina. Tutto o quasi nella ripresa. Al 55′ Lo Celso col suo quindicesimo centro stagionale ha riportato in parità i biancoverdi (al 26′ Munir El Haddadi – secondo goal nelle ultime due di Liga – aveva portato avanti i suoi). Pochi minuti più tardi però Sarabia (ventiduesima trasformazione stagionale) e Vázquez hanno chiuso il match con un goal ciascuno. Nel finale Tello ha riaperto la partita, inutile l’assedio finale del Betis. Come ogni derby anche quello sivigliano è stato caratterizzato da un forte nervosismo: nove gli ammoniti. Terzo successo negli ultimi tre impegni di Liga per i sevillistas, attualmente al quarto posto, mentre i bétici sono caduti per la terza volta negli ultimi cinque turni, accantonando propositi europei.

 

La Liga: Real Valladolid-Getafe
Il pareggio di ieri fra il Pucela ed el Geta ha fatto sì che la squadra di Ronaldo sprofondasse al terz’ultimo posto (vale a dire Sugunda) e che gli azulones lasciassero al Siviglia l’ultimo piazzamento valido per la Champions League. Ai madrileni in verità poteva andare peggio visto che hanno agguantato il pari in pieno recupero grazie a Molina (undicesima trasformazione in Liga). La sconfitta per il Getafe sarebbe stata una beffa atroce visto che proprio la squadra di Bordalás era passata in vantaggio con Arambarri al 14′. Sempre nella primo tempo la rete di Guardiola, mentre nella ripresa grazie alla quarta trasformazione in campionato del turco  Ünal i pucelanos andavano in vantaggio. 

 

La Liga: Athletic Club-Rayo Vallecano
Importante vittoria dell’Athletic Bilbao che proprio grazie ai tre punti conquistati ieri nella Catedral ha rilanciato le proprie aspirazioni europee avanzando al settimo posto. Fondamentale la doppietta di Iñaki Williams (salito a quota dodici marcature in Liga, mai così tante). L’altra rete basca porta la firma di Raúl García che si è fatto così perdonare il rigore sciupato al 18′; di Moreno e de Tomás le segnature del Rayo, sempre penultimo.

 

La Liga: Real Sociedad-Eibar
Pareggio di misura fra le due compagini basche, due squadre ormai rimaste escluse dalla corsa per l’Europa, ma in egual misura “salve” dalla lotta per non finire nella serie cadetta. I goal sono arrivati in apertura ed in chiusura dell’incontro. Al 1′ Juanmi ha permesso alla Real di sbloccare, all’85’ Jordán ha riequilibrato il punteggio.

 

La Liga: Girona-Villarreal
Importantissima vittoria del Villarreal in chiave salvezza. Grazie alla vittoria corsara al Montilivi el Submarino Amarillo, dopo essersi inutilmente complicato la vita nelle ultime giornate, ha abbandonato la zona retrocessione, inguaiando indirettamente il Valladolid. Il quinto goal in Liga del diciannovenne nigeriano Chukwueze potrebbe potenzialmente permettere alla squadra valenciana di “salvarsi”, anche se il Villarreal degli ultimi tempi ha abituato i propri tifosi a crolli inspiegabili e non preventivati. Quarta sconfitta consecutiva per il Girona e aria sempre più pesa.

 

La Liga: Valencia-Levante
Il derbi valenciano è stato vinto dal Valencia che ha immagazzinato così il quinto successo negli ultimi sette turni di campionato, il Levante invece incassa la quinta sconfitta nelle ultime otto giornate ritrovandosi così con un misero +2 dal terz’ultimo posto. Protagonisti della stracittadina Santi Mina autore di una doppietta (dieci le marcature del galiziano in stagione) e Soler, autore dell’assist che ha permesso a Guedes di raddoppiare, ma anche firmatario dell’autorete che ha permesso ai granotas di riaprire, anche se pochi minuti, l’incontro. 

 

 

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.