“Chi è interessato al Milan?” – Terza parte

Rocco Commisso, l'imprenditore italo-americano

0

Il futuro del Milan sta andando lentamente a configurarsi e i probabili acquirenti non mancano: Rocco Commisso è uno dei papabili compratori della squadra rossonera. Ma chi è?

Rocco Commisso: l’italo-americano che vuole il Milan

Biografia

Rocco Commisso è un’imprenditore italo-americano di origini calabresi che si è fatto le ossa proprio negli USA. All’età di 12 anni si trasferisce prima in Pennsylvania a successivamente a New York con la mamma e le sorelle. Grazie alle sue buone abilità a calcio, conseguirà una borsa di studio alla Columbia University.

Nel 1971 consegue la laurea in ingegneria industriale che gli permetterà di lavorare alla Pfizer, un’azienda farmaceutica. Il suo futuro però sarà segnato dal Master in Business Amministration conseguito alla Columbia Business School che gli permetterà di entrare nel mondo delle banche. Il suo primo incarico alla Chase Manhattan Bank del gruppo Morgan JP per poi traferirsi alla Royal Bank of Canada.

Gli investimenti imprenditoriali

Come spesso succede in queste storie – lo si è visto sia per Usmanov sia per Rossla fortuna nasce letteralmente dal nulla. Rocco Commisso ha fondato nel 1995 Mediacom nel suo garage di casa. In pochi anni la sua azienda crebbe, fino al 2000 quando ci fu l’approda in Borsa. Ora è il quinto colosso televisivo degli Stati Uniti, fatturando 1.8 miliardi di dollari all’anno.

Patrimonio

Elliot sta cercando di posizionare il Milan nel modo migliore possibile, investendo e valorizzando una squadra storica come i rossoneri. Rocco Commisso ha un patrimonio, secondo Bloomberg, di 5.7 miliardi di dollari e come evidenzia il grafico, la crescita è costante.

credits: bloomberg.com

Secondo Forbes invece il suo patrimonio si attesterebbe intorno ai 4.8 miliardi di dollari.

Interessi sportivi

Come detto sopra, la sua abilità nel giocare a calcio gli ha permesso di accedere a una università prestigiosa come quella della Columbia di New York. Tifoso della Juventus, nel 2017 si lancia nel mondo del calcio imprenditoriale risollevando le sorti dei New York Cosmos, squadra che milita nella NASL, la seconda divisione nordamericana.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da New York Cosmos (@nycosmos) in data: Apr 13, 2019 at 4:52 PDT

Come prima cosa decide di trasferire la squadra al MCU Park di Coney Island, struttura utilizzata per il baseball, per facilitare i tifosi ad andare allo stadio. L’italia piace a Commisso – ed è inevitabile – e già nel 2011 ci fu un primo approccio per “tornare” nel Bel Paese.

Con Tom Di Benedetto e James Pallotta provò a creare una cordata per l’acquisto della Roma. Tutto sfumò. La sua passione per la Juventus non è mai stata nascosta dall’imprenditore italo-americano che sarebbe ben contento però di investire nel Milan.

 

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.