La Liga: Temas De Debate – 34ª Giornata –

0

La Liga: temas de debate. Analisi, spunti, riflessioni, dati e curiosità sull’ultima giornata del campionato di calcio spagnolo.

 

La Liga: Huesca-Eibar
Commovente ma probabilmente inutile successo dell’Huesca contro gli armeros. Nella sesta vittoria in campionato degli aragonesi sono andati in rete i principali marcatori rossoblù: Ávila (nono centro in campionato) e Gallego (quinto goal in Liga). Gli uomini di Mendilibar all’El Acoraz hanno “raccolto” la terza sconfitta negli ultimi quattro impegni. L’Eibar è l’unica squadra che ha perso entrambe le sfide in campionato contro l’Huesca.

 

La Liga: Real Valladolid-Girona
Colpaccio del Pucela che è uscito dalla zona retrocessione inguaiando nello scontro diretto il Girona che grazie alla sconfitta di martedì è finito al terz’ultimo posto (si legga: Segunda). L’eroe del giorno in casa blanquivioleta è Míchel, sua la trasformazione che ha deciso l’incontro.  Terzo risultato utile consecutivo e terza vittoria nel 2019 per la squadra di proprietà di Ronaldo o Fenômeno. Il Girona è sempre più in versione like a rolling stone: sesto insuccesso di fila, undicesima nel 2019 in cui in sole sei occasioni su diciassette è riuscito a fare punti. E pensare che ad inizio dicembre i gironistes battagliavano per l’accesso in Europa League. La dirigenza catalana ha rinnovato la fiducia in Eusebio fino a domenica, ma se dovesse perdere anche contro il Siviglia…

 

La Liga: Alavés-Barcellona
Terza sconfitta nelle ultime sei giornate per l’Alavès, sempre più distante dalle posizioni – a lungo inseguite –  capaci di regalare un piazzamento in Europa nella prossima stagione. Tutto facile o quasi per il Barça capace di trovare i tre punti  grazie alla seconda rete stagionale del giovane virgulto Carles Aleñá e con la ventunesima in Liga di Suárez. Più interessante  l’undici disegnato da Valverde per il match: Semedo (in assenza di Jordi Alba) è stato schierato a sinistra nel pacchetto difensivo, mentre Dembélé (sostituito da Messi dopo l’ora di gioco) e Coutinho hanno composto con Suárez il tridente offensivo. Solo il successo dell’Atlético sul Valencia ha impedito che il successo blaugrana al Mendizorrotza regalasse ai catalani la Liga numero 26, appuntamento rinviato a sabato prossimo. In casa Barça il caso Coutinho continua a tenere banco. Le voci secondo cui il brasiliano nella prossima estate si accaserà al Chelsea non accennano a smorzarsi.

 

La Liga: Atlético Madrid-Valencia
Per la sesta volta nella Liga 2018-19 l’Atlético ha calato la tripletta, a farne le spese è stato il Valencia che per l’ennesima volta in campionato non è riuscito ad infilare tre vittorie di seguito. Il primo tempo si è chiuso in parità grazie alle reti di Morata (sesta trasformazione con la camiseta colchonera) e Gameiro (ottavo goal stagionale). Nella ripresa sono giunti il ventunesimo centro in stagione di Griezmann ed il pareggio su rigore di Parejo (nono centro in campionato). Nel finale la marcatura di Correa ha dato all’Atlético il trionfo. Il Valencia continua a mantenere un posto in zona Europa League.

 

La Liga: Espanyol-Celta Vigo
Pareggio di misura fra catalani e galiziani. Se i primi non hanno più nulla da chiedere al campionato, i secondi devono comunque porre attenzione per non venire fagocitati, nuovamente, nelle ultime posizioni. Un punto per entrambe le squadre ed una rete per tempo: nel primo il cinese Wu (secondo centro in campionato), nella ripresa Maximiliano Gómez ha timbrato la sua dodicesima trasformazione nella Liga ’18-’19. Iago Aspas dopo sei goal in quattro match non ha trovato la marcatura, in compenso ha servito l’assist per Gómez.  

 

La Liga: Leganés-Athletic Club
Grazie ad una rete di En-Nesyri l’Athletic Bilbao continua a mantenere vivo il sogno europeo. La bontà del lavoro di Garritano è ravvisabile nel fatto che a dicembre, quando aveva preso in mano le redini della squadra, i leones bazzicavano i bassifondi della graduatoria, mentre ora, a 360 minuti dalla fine del torneo sono virtualmente in Europa League. Secondo insuccesso di fila per il Leganés.

 

La Liga: Levante-Betis
Importante vittoria del Levante che grazie al poker rifilato al Betis si è tolto dagli impicci della zona retrocessione. Il primo goal dei valenciani è giunta al 9′, l’ultima all’81’: ai sivigliani è stato risparmiato ben poco. Campaña (autore di una doppietta: 9′ e 32′), Morales (al 36′ ha colto la sua undicesima rete in stagione), Coke (firmatario della quarta trasformazione): i mattatori. Ritorno al successo per il Levante che non raccoglieva i tre punti dal 16 febbraio (1-4 contro il Celta Vigo), da allora quattro pareggi e cinque sconfitte. Quinto insuccesso in altrettante giornate per gli andalusi, sempre più incapaci di venire a capo di una attanagliante crisi primaverile. 

 

La Liga: Siviglia-Rayo Vallecano
Dopo l’inaspettato crollo contro il Getafe il Siviglia ha prontamente reagito con una prestazione gagliarda, tuttavia inutile giacché il pari del Getafe ha consentito alla compagine madrilena di mantenere la quarta posizione. Tutte le reti nella ripresa: al 55′ Promes ha sbloccato, fra il 57′ ed il 62′ El Haddadi ha firmato la sua prima doppietta con la maglia sivigliana, al 69′ l’ex blaugrana ha innescato Ben Yedder (ventinovesima marcatura stagionale) e all’86’ Bryan Gil (18 anni) ha completato il pokerissimo. Si segnala la prestazione di Sarabia, autore di due assist. La matematica ancora non condanna il Rayo, scivolato all’ultimo posto conseguentemente la vittoria dell’Huesca, ma le speranze sono al lumicino. 

 

La Liga: Real Sociedad-Villarreal
Fondamentale (probabilmente) vittoria in ottica salvezza del Villarreal, corsaro ad Anoeta. L’undicesima rete in stagione di Moreno, giunta in chiusura, potrebbe rivelarsi di grandissima importanza per il prosieguo del torneo del Submarino Amarillo, attualmente a +5 sul Girona, terz’ultimo. Huesca, Real Madrid, Eibar e Getafe i prossimi avversari di Cazorla&compagni.
La Real, senza più un obbiettivo concreto, si trascina ormai stanca nella Liga 2018-19 ed i risultati parlano chiaro: un solo trionfo nelle ultime dieci giornate. 

 

La Liga: Getafe-Real Madrid
Risultato ad occhiale fra azulones e blancos, il pari fa felice solo la squadra di Bordalás che permane al quarto posto, mentre il Real perde ulteriore distacco dai cugini colchoneros, poco male: appare improbabile che il Getafe possa rimontare i merengues e costringerli ai preliminari di Champions. Secondo pareggio della gestione Zidane 2.0.

 

 

 

 

 

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.