Barcellona-Valencia: ecco la preview della finale di Copa del Rey

0

Domani sera alle ore 21.00 all’estadio Benito Villamarín (la casa del Betis) di Siviglia Barcellona e Valencia daranno vita all’ultimo atto della Copa del Rey.

 

Barcellona: il doblete per provare a risollevare la stagione

Oggi alle ore 17.00 Messi ha tenuto una conferenza stampa. Evento rarissimo se si considera che l’ultima volta accadde il 4 maggio 2015. Significative le parole del sudamericano che ha espressamente chiesto perdono all’afición blaugrana per la scarsa prestazione ad Anfield: «Dobbiamo scusarci per non aver “giocato” a Liverpool». In casa azulgrana l’amarezza per la débâcle nel Merseyside, è evidente, non è stata ancora digerita. E non potrebbe essere altrimenti visto che nella stagione precedente i catalani vennero eliminati in maniera molto simile. Va da sé che la conquista della coppa nazionale (la 31ª del Barça e quinta consecutiva) ed il conseguente doblete (il nono barcelonista) lenirebbe solo in minima parte lo smacco patito in Europa. Di contro tuttavia una sconfitta nell’ultimo appuntamento stagionale darebbe una connotazione decisamente negativa alla stagione di Messi&compagni, nonostante la 26ª Liga vinta. Il presidente Bartomeu ha rinnovato la fiducia a Valverde ma se domani sera fosse il Valencia a conquistare la Copa non sono da escludersi rivoluzioni in panchina.

 

Valencia: la Copa manca dal 2008

L’ultima edizione della coppa nazionale vinta dal Valencia fu nel lontano 2008 e, incidentalmente, quello fu anche l’ultimo trofeo conquistato dalla società taronge.  Il piazzamento Champions ottenuto grazie alla zampata vincente nelle ultime giornate di campionato ha premiato forse oltremodo gli uomini di Marcelino che durante l’arco della stagione non sono sempre riusciti ad assicurare continuità nelle loro prestazioni. In Europa League i murciélagos invece sono giunti in semifinale grazie ad un rendimento continuo e degno di lode. Con queste premesse la conquista dell’ottava Copa del Rey rappresenterebbe la ciliegina sulla torta.

 

Copa del Rey: il cammino delle due semifinaliste
Il percorso dei catalani e dei valenciani nella coppa è stato molto simile, ed i numeri in questo senso sono chiarissimi: 5 vittorie, 1 pareggio e 2 sconfitte ciascuno. Ma le similitudini non si fermano qui. Sia Barcellona, sia il Valencia sono capitolate nelle partite d’andata sia agli ottavi, sia ai quarti (rispettivamente contro Levante e Siviglia e contro Sporting Gijón e Getafe), ricorrendo alla remuntada al ritorno per superare i turni.
Gli avversari del Barcellona sono stati: Cultural Leonesa (0-1, 4-1), Levante (2-1, 0-3), Siviglia (2-0, 1-6), Real Madrid (1-1, 3-0). Il Valencia invece ha affrontato: Ebro (1-2, 0-1), Sporting Gijón (2-1, 0-3), Getafe (1-0, 1-3), Betis (2-2, 0-1).

I migliori marcatori del Barcellona in Copa sono stati fin qui Coutinho e Suárez con 3 realizzazioni, mentre il top scorer di coppa per il Valencia sono Rodrigo e Santi Mina con 4 reti. 

Copa del Rey: tutti i precedenti fra Barcellona e Valencia
Nell’ultima edizione di Liga dagli scontri fra Barcellona e Valencia sono usciti solo pareggi: 1-1 all’andata ad ottobre (Garay e Messi), 2-2 al ritorno in febbraio (Gameiro, Parejo e doppietta di Messi). Nella stagione precedente catalani e valenciani si sono trovati di fronte anche in Copa  e nel conteggio complessivo delle sfide il Barça ha dominato gli avversari 3-0: un successo in campionato e la doppia vittoria in semifinale di Coppa del Re (un pareggio in Liga). 
Valverde e Marcelino si sono affrontati in carriera in 17 occasioni con l’attuale allenatore del Barcellona capace di vincere in 8 volte, 6 i pareggi, 3 i successi del blanquinegro che non ha mai vinto contro il Barça, rimediando solamente 6 pareggi e 14 sconfitte. Il Txingurri dal canto suo ha affrontato il Valencia in 25 sfide, vincendone 9 e perdendone 5, 11 i pareggi.
Piccola curiosità: il Valencia è la terza vittima preferita da Lionel Messi, l’argentino in 31 incontri ha rifilato 27 goal ai murciélagos (solo Siviglia ed Atlético Madrid sono stati maggiormente colpiti). 

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.