Fichajes y rumores: speciale calciomercato Liga #2

0

Atlético Madrid
Giallo João Felix: la trattativa fra i colchoneros ed il Benfica sembrava giunta alla stretta finale ma con un comunicato il club portoghese ha smentito tutto. Il giovane virgulto lusitano (classe 1999) sembra essere la pietra angolare sulla quale Simeone intende ricostruire l’Atlético. Le 20 reti e gli 11 assist (in 43 presenze) realizzate alla prima stagione professionista rappresentano delle credenziali rassicuranti. Felix era l’oggetto del desiderio anche di Man City e della Juventus, evidentemente beffate dai madrileni. Proprio nella giornata di oggi Felix veniva dato – da numerosi media iberici – nella capitale spagnola per la firma del contratto. Al Benfica una cifra fra i 100 ed i 120 milioni di euro. Il recentissimo comunicato del Benfica ha però sparigliato le carte e la trattativa sembra essersi, al momento, arenata.

 

Real Madrid
Domani, martedì 18, alle ore 13 sarà presentato Rodrygo al Bernabéu. Il brasiliano classe 2001, nella scorsa stagione era in forza al Santos.


Molto attivi nelle ultime settimane nell’ambito acquisti, nei prossimi giorni i blancos inizieranno a sfoltire la rosa. Ceballos (classe 1996, 56 presenze, 5 goal e 2 assist in due annate con la casacca merengue) e Borja Mayoral (classe 1997, 33 presenze, 5 reti e 2 assist nella scorsa stagione con la maglia del Levante, era in prestito) hanno già manifestato la loro intenzione di lasciare la Casa Blanca. Sul primo è forte l’interesse di Siviglia e Napoli.

 

Barcellona
Dopo gli enigmi De Ligt e Griezmann, un’altra trattativa dai connotati da grattacapo si profila all’orizzonte per il club catalano. Neymar, da sempre nostalgico del Barça e della città di Barcellona, ha momentaneamente stoppato la trattativa per il prolungamento del contratto con il PSG. Durante tutta la recente annata calcistica voci di un suo ritorno in Catalogna si erano susseguite e probabilmente il brasiliano aspira ad un imminente rientro in Spagna, tanto che Al-Khelaïfi, presidente del PSG nelle scorse ore ha affermato la non cedibilità di Mbappé, mentre su Neymar e sui suoi malumori ha dichiarato seraficamente: «Nessuno lo ha obbligato a venire». Il qatariota sembra però non voler fare sconti a nessuno: il carioca può lasciare il club solo se arriveranno offerte da 200 milioni di euro. Il comportamento e le dichiarazioni di Bartomeu, presidente del Barcellona, non aiutano però a sciogliere i nodi. Pare infatti sia perplesso su di un possibile ritorno di O’Ney a Barcellona, mentre ha negato ogni contatto con Griezmann ed ha affermato di non voler più intraprendere viaggi verso Amsterdam per De Ligt.

Pare sia iniziata una maxi trattativa fra Barcellona e Valencia: al Barça Neto come vice ter-Stegen, mentre Cilessen, Denis Suárez e Rafinha in camiseta blaquinegra. Vari media europei riportano l’interesse del club azulgrana per Harvey Elliott (classe 2003 in forza al Fulham), più giovane esordiente di sempre in Premier League.

 

Siviglia
Il club andaluso è disposto a vendere all’Ajax l’olandese Quincy Promes (classe 1992, 49 presenze, 3 reti e 9 assist la scorsa stagione) anche per una cifra inferiore ai 150 milioni previsti dalla clausola di contratto. Secondi alcuni media il PSG punterebbe a strappare ai sivigliani Ben-Yedder.

 

Celta Vigo
La presidenza del club galiziano ha aperto alla cessione di Maxi Gómez (classe 1996, 75 presenze, 31 reti e 10 assist in due anni con la maglia céltica). Il sostituto dell’uruguayano sarebbe il polacco Stępiński del Chievo Verona.

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.