La Juventus di Sarri, con de Ligt e altre operazioni prende forma

Il fantastico acquisto dell'olandese è la più importante di alcune operazioni in corso

0

Trascorsa la prima settimana dopo la conferenza di presentazione di Sarri, si sono registrati importanti movimenti in casa Juventus. Dal ritorno di Buffon, all’acquisto di Rabiot, che sembrano operazioni solo da ufficializzare. In più, molte voci riguardano giocatori gestiti da Mino Raiola, tra cui il grande colpo de Ligt.

Conferme e sorprese sull’asse Juve-PSG

Come detto, sembra praticamente chiuso l’acquisto a parametro zero di Rabiot, che verrà ufficializzato dopo la chiusura del bilancio. Come fu per Matuidi, sempre dal Psg a zero, anche questa trattativa è stata lunghissima. Un rilancio dei francesi, vociferato negli ultimi giorni, non ha portato a nessun ribaltone. L’accordo tra la madre procuratrice di Rabiot e la Juve non salterà, ci sono solo dei tempi tecnici da rispettare. Altra operazione sicura, sempre dal PSG, è il ritorno di Buffon. Contratto annuale da 1 milione e mezzo più bonus, ruolo da vice Szczesny, e maglia numero 1 lasciata al titolare polacco. Non tutti i tifosi juventini accolgono con piacere questo clamoroso ritorno. Secondo gli scettici, la presenza di Buffon e Barzagli rappresenta una mancanza di fiducia in Maurizio Sarri.

Colpo de Ligt, altro affare eccezionale con Mino Raiola

Il legame che lega Mino Raiola alla dirigenza juventina è forte. Negli anni, la collaborazione è stata continua e proficua per entrambi i fronti. E mai come ora, la Juventus sta sfruttando al meglio l’affiatamento col potente procuratore. Il miglior difensore giovane del mondo fa parte della scuderia di Raiola, e la Juve lo sta per acquistare. De ligt è perfetto per molti aspetti. Serviva alla Juve per sistemare il reparto in prospettiva. Rientra nei paletti della costituzione delle rose, in quanto under 21. Accende l’entusiasmo dei tifosi, quasi come fece Ronaldo un anno fa. Tecnicamente non si discute, sembra non avere difetti. Le cifre sono ancora da confermare, ma pare costerà 67 milioni più bonus per arrivare a circa 80. Guadagnerà una cifra altissima per un ragazzo della sua età, circa 12 milioni l’anno. Dopo il caso Donnarumma, il buon Raiola non si smentisce mai, neanche stavolta. In più, pare che la Juventus accetti di inserire una clausola di 150 milioni sul cartellino dell’olandese. Questa è una grossa novità per la dirigenza bianconera, solitamente contraria ad avere in rosa giocatori che potrebbero liberarsi attraverso clausole.

Sogni che sfumano e casi da risolvere

Sempre restando in orbita Raiola, registriamo un netto e prevedibile rallentamento nella trattativa per Pogba. Era evidente che il Real fosse in vantaggio. La Juventus ha investito sulla difesa, non intende esagerare per il centrocampo. Visto anche l’ennesima conferma di un grande Bentancur in nazionale. Acquistati a zero Ramsey e Rabiot, la linea mediana non ha bisogno di investimenti pesanti. Anzi, devono essere gestiti alcuni apparenti esuberi. Cuadrado e Matuidi, altro cliente di Raiola, scadranno tra un anno. Il primo potrebbe rinnovare, data la sua duttilità. Per il francese si attendono novità, come per Khedira stesso. Nonostante un rinnovo firmato poco tempo fa, il tedesco dovrebbe essere liberato. Infine, anche il contratto di Moise Kean scadrà tra un anno. Altro lavoro per Raiola

 

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.