La Liga: Temas De Debate – 4ª Giornata –

0

La Liga: temas de debate. Analisi, spunti, riflessioni, dati e curiosità sull’ultima giornata del campionato di calcio spagnolo.

La Liga: Maiorca-Athletic Club
Quarto risultato utile di fila per l’Athletic Bilbao che al Son Moix esce con un pareggio a reti inviolate. Match perlopiù soporifero ma con un finale incendiario. Al 76′ Salva Sevilla coglie il palo; all’80’ Pablo González Fuertes assegna un rigore per i padroni di casa (fallo di Berchiche su Kubo, virgulto nipponico soffiato dal Real al Barça e quindi dato in prestito ai balearici ). Dagli undici metri si presenta Abdon che angola troppo il tiro calciando fuori. Non è finita. In pieno recupero il basco Larrazabal scheggia la traversa e tre minuti più tardi un tocco di mano in area di  Iddrisu Baba spinge l’arbitro a consultare il Var e a decretare un altro penalty. Aduriz però si fa ipnotizzare da Manolo Reina che intercetta il tiro.
Un legno, un rigore sbagliato ed un punto per le due contendenti.  Primo pareggio nella Liga 2019-20 per gli uomini di Vicente Moreno, vincitori all’esordio contro l’Eibar, quindi sconfitti e dalla Real Sociedad e dal Valencia. 

 

La Liga: Real Madrid-Levante
Match bifronte quello del Real contro il Levante. Nella prima frazione di gioco i madrileni hanno schiantato gli ospiti, mentre nella ripresa hanno rischiato di subire un beffardo pareggio.
Il primo tempo è stato un assolo del Real che in quindici minuti ha rifilato tre reti ai granotas.  Al 25′ assist di Carvajal per Benzema  che di testa non ha dato scampo ad Aitor Fernández. Sei minuti più tardi il transalpino, dopo uno scambio con James Rodríguez, ha siglato la sua quarta rete in questa edizione di Liga ed al 40′ Casemiro, su suggerimento di Vinícius Júnior, ha firmato il terzo goal. Il parziale ha evidentemente oltremodo rassicurato i blancos che nel secondo tempo hanno rischiato di subire una clamorosa rimonta da parte dei ragazzi di Paco López. Già al 49′ Borja Mayoral (giocatore in prestito proprio dal Real) ha riaperto l’incontro. Al 75′ Melero ha siglato la seconda marcatura degli ospiti che si sono riversati in avanti alla ricerca di un pareggio che sembrava utopia sino a pochi minuti prima. Le merengues non sono state di certo a
guardare, prova ne sia il palo colto poco prima dell’ora di gioco da Benzema e la marcatura di Vinícius annullata per offside di James, tuttavia i pasticciacci difensivi hanno pesantemente influito sul risultato e solo un ottimo Courtois nel finale ha impedito a Morales&compagni di pareggiare i conti. Nel momento di massima pressione valenciana Zidane ha inserito prima Hazard (facendo esordire il belga con la camiseta blanca in un match ufficiale), quindi Militão (altro esordio ufficiale), ed infine Jović: nessuno dei tre assi acquistati in estate ha però inciso granché. Seconda vittoria in Liga per un Real reduce dai pari rimediati contro Valladolid e Villarreal e prossimo alla sfida di Champions mercoledì al Parco dei Principi.
Va da sé che anche questa prestazione – ambivalente – del Real scatenerà la solita ridda di voci che vorrebbero José Mourinho pronto a ritornare a sedere sulla panchina madrilena.
Seconda sconfitta in altrettante trasferte in questo campionato per i valenciani.

 

La Liga: Leganés-Villarreal
Alla quarta di campionato el Submarino amarillo ha finalmente trovato la vittoria. Questa è maturata grazie alla doppietta (26′ e 93′) di Gerard Moreno – il catalano è già a quota 5 segnature in Liga – e all’autorete di Jonathan Silva (39′). I madrileni invece hanno raccolto la quarta sconfitta consecutiva e la panchina di Mauricio Pellegrino inizia a scricchiolare paurosamente.

 

La Liga: Real Sociedad-Atlético Madrid
Si è interrotta ad Anoeta la striscia positiva dell’Atlético, unica squadra della Liga fin qui a punteggio pieno. A San Sebastián gli uomini di Simeone fin dall’inizio hanno fatto capire di non essere in giornata. La manovra appariva spenta e prevedibile, l’attacco spuntato ed anche la difesa lasciava a desiderare. Solo un’ottima prestazione di Oblak ha impedito che i txuri-urdinak non sbloccassero durante i primi 45′. Nella ripresa i padroni di casa sono passati in vantaggio al 58′ col norvegese (in prestito dal Real) Ødegaard ed hanno replicato pochi minuti dopo (61′) con l’ex gunner Nacho Monreal. Le uniche note positive per Simeone sono arrivate da Oblak (sostituito all’ora di gioco a causa di una pallonata in faccia) e João Félix, il lusitano – circondato da compagni poco ispirati – ha comunque potuto poco. E così il Siviglia di Lopetegui ha soffiato il primato di capolista ai madrileni, tallonati in graduatoria dai cugini blancos, distanti ora un solo punto. Seconda vittoria in campionato della Real, mentre i colchoneros si preparano alla sfida di Champions di mercoledì, quando al Metropolitano ospiteranno la Juventus.

 

La Liga: Barcellona-Valencia
Seconda vittoria in campionato per i blaugrana che al Camp Nou hanno travolto un Valencia destabilizzato dall’improvviso esonero, avvenuto pochissimi giorni prima, del tecnico Marcelino. Le aspre, ma fondate, critiche che il tecnico asturiano aveva rivolto al presidente Peter Lim sono state fatali. Nulla ha potuto la stima e l’affetto dei giocatori del Valencia che sui socials hanno più volte manifestato riconoscenza e solidarietà nei confronti del tecnico che nella scorsa primavera gli aveva condotti alla vittoria in Copa del Rey: anche questo è il calcio.
Ancora una volta il man of the match del Barça è il “ragazzino” Ansu Fati. Il guineano aveva esordito contro il Betis, alla seconda, ed era andato in rete contro l’Osasuna, alla terza. Il sedicenne ha giocato 60′ contro i taronges firmando un rete – siglata dopo appena due minuti di gioco – ed un assist. Lo sfavillante inizio di campionato del virgulto africano è stato capace di mettere in secondo piano l’infortunio di Messi ed il buon inserimento di Griezmann nel club. Valverde però sorridere anche per il ritorno di Suárez, autore sabato di una doppietta di gran classe, e per il rendimento di de Jong, perfettamente calatosi nell’ambiente catalano: a dimostrazione di ciò la rete contro i ches.
Inizio scoppiettante degli azulgrana che, come detto, al 2′ sono passati con Ansu Fati. Cinque minuti più tardi il guineense ha firmato l’assist che ha permesso a de Jong di raddoppiare; l’olandese al di là della rete, è stato autore di una prestazione formidabile per precisione, ritmo e qualità. Al 27′ Gameiro ha dimezzato ma la marcatura di Piqué al 51′ e la doppietta di Suárez (61′ e 82′) hanno sbattuto la porta in faccia al Valencia. Inutile la marcatura in pieno recupero di Maxi Gómez al 92′.
Bruttissimo esordio sulla panchina del Valencia per Albert Celades, dal 1990 al 1999 al Barcellona come giocatore. 

 

La Liga: Eibar-Espanyol
In Euskal Herria l’Espanyol ha colto la prima vittoria in Liga nonostante siano stati i padroni di casa a passare in vantaggio con Ramis al 58′. Venti minuti più tardi però gli uomini di Gallego avevano già ribaltato l’incontro grazie alle trasformazioni di Ferreyra (76′) e di Granero (79′). Terza sconfitta in campionato per l’Eibar, penultimo in classifica.

 

La Liga: Alavés-Siviglia
La terza vittoria e quarto risultato utile nella Liga 2019-20 fruttano al Siviglia il primo posto in classifica mentre i babazorros scivolano all’undicesimo posto. La rete che decide la partita la firma Joan Jordán  al 37′ su punizione. Nella ripresa occasioni per entrambe le squadre ma nessuna trasformazione. Piccola rivincita per Lopetegui e Monchi, ridimensionati dalle loro ultime esperienze. 

 

La Liga: Celta Vigo-Granada
Seconda vittoria consecutiva del Granada che approfitta del momento di forma decisamente non positivo del Celta (una sola vittoria nelle prime quattro di campionato) ed agguanta il sesto posto in classifica, dimostrando di essere la neopromossa maggiormente attrezzata per affrontare la massima divisione calcistica spagnola. Le reti che hanno regalato il successo agli andalusi portano la firma di Germán Sánchez (nel recupero del primo tempo) e di  Yangel Herrera al 54′. El Graná, autore di un’ottima prestazione, è stato premiato dalla doppia espulsione (Jorge Sáenz all’11’ e Beltrán al 29′) che ha falciato le file dei galiziani.

 

La Liga: Valladolid-Osasuna
Pareggio fra pucelanos e gorritxoak, i primi ottengono così il secondo pari in Liga, mentre i secondi infilano il quarto risultato utile di fila. Le reti tutte nella ripresa. Al 65′ Hervias ha sbloccato per i padroni di casa e all’81’ Ibáñez ha pareggiato.

 

La Liga: Betis Siviglia-Getafe
Pareggio di misura anche al Benito Villamarín dove gli azulones sbloccano al 15′ con Mata, per poi subire il pari dei beticos al 73′ su penalty siglato da capitan Joaquín. Primo pareggio per gli andalusi, terzo per i madrileni.

 

 

 

 

 

 

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.