Verso Liverpool-Salisburgo

1

Il Liverpool – campione d’Europa e capolista in Premier League – dopo la sconfitta al San Paolo è alla ricerca della prima vittoria in questa edizione in Champions, mentre il Salisburgo – dopo aver banchettato sul Genk – intende continuare la propria corsa verso la fase ad eliminazione diretta; come finirà stasera ad Anfield?

 

Lo stato di forma del Liverpool
Dopo sette giornate di Premier i reds sono primatisti in classifica con un rassicurante +5 sui citizens, secondi: un inizio di campionato che sembra una dichiarazione d’intenti; Klopp infatti, dopo aver portato i suoi alla vittoria della fu Coppa dei Campioni, punta a sfatare il tabù che vede la formazione del Merseyside incapace di conquistare il titolo nazionale dal lontanissimo 1990. Anche in Carabao Cup (coppa di Lega) i campioni d’Europa stanno procedendo a vele spiegate: al primo turno, con una formazione completamente inedita (leggasi: zeppa di giocatori delle giovanili), hanno superato il Milton Keynes Dons. In Champions invece l’esordio è stato amaro. Le reti di Mertens e Llorente hanno piegato van Dijk e compagni che ora devono necessariamente reagire per non compromettere il cammino nella manifestazione. Tuttavia il Salisburgo non sembra il più malleabile dei clienti. Gli austriaci alla prima hanno demolito il Genk, campione di Belgio, con un tonitruante 6-2.

 

Red Bull Salisburgo, l’avversario del Liverpool
Da quando la Red Bull è diventata proprietaria del Salisburgo nell’aprile del 2005 sono stati riversati numerosi capitali nella squadra che, nonostante i ripetuti successi in Fußball-Bundesliga, ha tuttavia sempre mancato la qualificazione alla fase a gironi di Champions, quasi questa fosse una chimera, almeno fino a quest’anno… La presenza di due compagini inglesi nella finale della scorsa edizione ha infatti “liberato” un posto nella fase a gironi e questo è stato dato alla formazione vincitrice del campionato austriaco, vale a dire al Salisburgo. I mozartstädter negli ultimi anni hanno fatto incetta di trofei in patria: sei titoli ed altrettante coppe nazionali, un monopolio assoluto. Le cose non sembrano cambiate quest’anno: dopo nove partite i campioni d’Austria hanno già accumulato un vantaggio di cinque punti e sono l’unica squadra ancora imbattuta, oltreché quella dotata dell’attacco più prolifico (40 reti). È in attacco che gli austriaci hanno il loro giocatore attualmente più noto e forse non è un caso che in sede di mercato il reparto offensivo sia stato quello meno rinforzato.

 

Erling Håland: un cannoniere norvegese per il Salisburgo

Il mattatore dei salisburghesi è Erling Braut Håland, giovanissima (classe 2000) punta norvegese che in questo inizio di stagione ha realizzato 17 reti (e 5 assist) in appena 10 partite. Nato a Leeds e figlio d’arte (suo padre Alf-Inge ha militato nove anni in Premier fra Nottingham Forest, Leeds e Manchester City), Erling, pur non essendo dotato di una tecnica sopraffina, possiede un fisico possente (194 cm d’altezza), un innato senso del gol ed una notevole velocità. Queste caratteristiche si sono appena intraviste nella scorsa stagione – lo scandinavo è approdato in Austria solo a gennaio, accumulando 5 presenze ed una rete – per manifestarsi pienamente nelle prime settimane della nuova annata calcistica. Alla prima in campionato il norvegese ha trovato “solo” un assist, ma nei sei turni successivi ha realizzato 11 reti. Non è stato da meno il suo esordio nel proscenio europeo, gli ci sono voluti solo 2’ minuti per fare centro contro il Genk ed un tempo per firmare la sua prima tripletta europea mentre un altro di tris di reti è giunto al primo turno della coppa nazionale. Questi numeri trovano conforto nelle prestazioni di Erling con la maglia della propria nazionale: lo scorso 30 maggio con la maglia dell’under 20 norvegese il salisburghese ha rifilato nove goal all’Honduras nel mondiale di categoria in Polonia. Cifre e prestazioni funamboliche in grado di far stropicciare gli occhi agli osservatori ed ai tecnici di tutta Europa. Riuscirà la retroguardia del Liverpool a contenere Håland?

 

1 Comment

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.