La Liga: Temas De Debate – 8ª Giornata –

Analisi, spunti, riflessioni, dati e curiosità sull’ultima giornata del campionato di calcio spagnolo.

MADRID, SPAIN - OCTOBER 05: Eden Hazard of Real Madrid is tackled by Darwin Machis of Granada during the Liga match between Real Madrid CF and Granada CF at Estadio Santiago Bernabeu on October 05, 2019 in Madrid, Spain. (Photo by Denis Doyle/Getty Images)
0

Eccoci di nuovo all’appuntamento con il grande calcio spagnolo: cosa è successo nella Liga in questo week end e turno di campionato? Vediamo i temi di dibattito da seguire!

La Liga: Betis Siviglia-Eibar
Dopo aver subito la manita del Villarreal lo scorso turno, il Betis non è riuscito a reagire ed ad avere la meglio sull’Eibar, squadra, come i sivigliani, pericolosamente vicino alla zona retrocessione. Al Villamarín protagonista assoluto il Var che al 32’ ha annullato una rete di Loren Morón e al 91’ una marcatura di Borja Iglesias. Sono stati gli armagiñak a passare in vantaggio al 34’ con Orellana (terzo centro stagionale) su rigore. Il pareggio bético è giunto al 66’ ed è stato firmato da Morón (sesta marcatura in Liga). Terzo pareggio in campionato per entrambe le squadre.

 

La Liga: Leganés-Levante
Sesta sconfitta in campionato per il Leganés, candidato maggiormente accreditato a precipitare in Segunda: dopo otto turni i punti in cascina sono soltanto due con conseguente ultimo posto; i valenciani – reduci dal pareggio di misura contro l’Osasuna – dal canto loro sono ritornati alla vittoria, risultato che mancava dal 31 agosto scorso (vittoria 2-0 contro il Valladolid). Anche al Butarque polemiche inerenti il Var. Secondo María Victoria Pavón, la presidentessa del club madrileno, il video assistente non funzionava ed in ragione di ciò ha richiesto la ripetizione dell’incontro: «Sono successe cose molto gravi, come un rigore fischiato nonostante un fallo fuori area. È successo anche contro il Valencia settimane fa, abbiamo saputo da fonti private che la VAR non funzionava bene: per questo non pensiamo di aver giocato in condizioni regolari. Vogliamo ricominciare la partita dal minuto del rigore». Inevitabile il tweet di smentite da parte della federazione calcistica spagnola. Il penalty a cui fa riferimento la Pavón è quello che ha permesso a Roger Martí (terza trasformazione stagionale) di portare i suoi in vantaggio al 45’. Quattro minuti più tardi José Campaña ha raddoppiato. Al 76’ il danese Braithwaite ha accorciato le distanze.

 

La Liga: Real Madrid-Granada
Dopo il pareggio a reti inviolate nel derby il Real è tornato alla vittoria, grazie ad una quaterna rifilata al Granada rivelazione di quest’inizio di Liga. Contro i matagigantes poche ma significative le novità nell’undici merengue: Odriozola titolare per la seconda volta in stagione (con conseguente spostamento di Carvajal sulla fascia sinistra del pacchetto arretrato) ed Areola fra i pali come contro l’Osasuna. Courtois (nemmeno in panchina) è ormai un problema assodato: pare che il belga soffra di crisi d’ansia dovute, secondo la stampa scandalistica iberica, alla sua vivace vita sentimentale. I madrileni sono passati in vantaggio al 2’ con Benzema (sesto centro in stagione), imbeccato da Bale. In pieno recupero è arrivata la prima rete con la camiseta blanca di Hazard; il belga subito dopo l’ora di gioco ha confezionato anche il suo primo assist da galactico servendo Modrić per il tris. Il Granada non è stato però a guardare e fra il 69’ ed il 77’ ha riaperto l’incontro grazie a Machís e a Duarte (entrambi alla prima segnatura stagionale). Agli andalusi non è riuscito di pareggiare ed anzi hanno dovuto subire il quarto goal madrileno – siglato da James – in pieno recupero. Seconda sconfitta in Liga quindi per il Granada che nell’ultimo turno aveva piegato di misura il Leganés.

 

La Liga: Valencia-Alavés
Seconda vittoria consecutiva in Liga (terza della gestione Celades) per il Valencia che dopo aver avuto ragione dell’Athletic Bilbao ha piegato un Alavés in evidente crisi. I taronges hanno colpito con Maxi Gómez al 27’ ed hanno raddoppiato all’83’ con Dani Parejo su rigore; entrambi i marcatori ches al quarto centro in Liga. I babazorros hanno dimezzato con Lucas Pérez all’89: troppo tardi. Quarta sconfitta negli ultimi cinque impegni per l’Alavés, capace di battere solo il Maiorca, terz’ultimo.

 

La Liga: Osasuna-Villarreal
Secondo stop negli ultimi tre incontri per il Submarino Amarillo. A rendere più amara la sconfitta il fatto che questa sia maturata dopo l’iniziale vantaggio degli uomini di Calleja, passati al 5’ con Torres. Nella ripresa l’ex viola Facundo Roncaglia ed Ávila hanno confezionato la rimonta gorritxoak. Seconda vittoria per l’Osasuna che non trovava i tre punti dalla prima di Liga: 0-1 al Leganés.

 

La Liga: Maiorca-Espanyol
Seconda vittoria in campionato per i maiorchini incapaci di vincere dal 17 agosto: 2-1 all’Eibar. Le reti sono state firmate dal croato Budimir al 37’ (terza trasformazione stagionale) e da Sevilla al 73’. Per l’Espanyol – terza sconfitta negli ultimi quattro turni, quinta in otto giornate, penultimo posto in classifica – è notte fonda.

 

La Liga: Celta Vigo-Athletic Club
Il Celta – reduce dalla sconfitta con l’Eibar – è tornato alla vittoria, risultato che mancava dal 24 agosto (1-0 al Valencia). La rete che ha regalato i tre punti ai galiziani è stata realizzata da Iago Aspas (primo goal in questa edizione di Liga) al 74’. Seconda sconfitta consecutiva – sintomo di una flessione evidente – per l’Athletic Bilbao, fino a poche settimane fa capolista.

 

La Liga: Real Valladolid-Atlético Madrid
Risultato ad occhiale fra Valladolid ed Atlético. Quarto pareggio per il Pucela, reduce dalla vittoria in esterna contro l’Espanyol. I numeri dei colchoneros iniziano ad essere preoccupanti: negli ultimi sette incontri gli uomini di Simeone hanno trovato la vittoria solo in due occasioni (contro Maiorca e Lokomotiv Mosca), pareggiando quattro volte e perdendo in una.

 

La Liga: Real Sociedad-Getafe
Sconfitta interna per i txuri-urdinak che ad Anoeta patiscono la rimonta degli azulones in versione corsara. Immediato vantaggio basco con Merino al 5’. Nella ripresa Mata al 69’ (quarto centro in Liga) e Maksimovic all’89’, aggiustano il risultato per i madrileni. Seconda sconfitta consecutiva per la Real (nello scorso turno battuta dal Siviglia) passata nel giro di poco più di una settimana da un possibile primo posto al sesto piazzamento in graduatoria. Seconda vittoria negli ultimi quattro impegni per il Getafe, sconfitto nello scorso turno dal Barcellona.

 

La Liga: Barcellona-Siviglia
Un tempo. Tanto è bastato al Barcellona per aver ragione del Siviglia che raccoglie così la terza sconfitta negli ultimi quattro turni di Liga, in Andalusia in parecchi si chiedono se la luna di miele con Lopetegui sia già finita. Valverde ha presentato un undici con poche novità, le principali: la presenza del giovane Todibo al centro della difesa e Vidal per la prima volta in stagione dal primo minuto (Busquets si è accomodato in panca). Per il resto la solita formazione blaugrana degli ultimi tempi, con Semedo sulla corsia mancina della difesa e Sergi Roberto su quella destra. In attacco è stato riproposto Dembélé. Il punteggio è stato sbloccato da Suárez (quarta marcatura in Liga, sesta stagionale) al 27’. Cinque minuti più tardi Vidal ha raddoppiato con la sua quinta trasformazione in maglia azulgrana. Il tris è stato firmato da Dembélé (primo centro stagionale) al 35’. Le reti del cileno e del francese sono state propiziate da Arthur, sempre più pedina fondamentale nello scacchiere catalano. Al 78’ la prima rete annuale di Messi. Finale convulso e concitato, il Barça infatti ha chiuso in nove per le espulsioni del ventenne uruguayano Ronald Araújo (alla prima presenza con la prima squadra: è rimasto in campo solo 14 minuti) e di Dembélé, sono stati ammoniti anche Piqué e Busquets. Il Barcellona arriva alla sosta con appena due punti di distacco dal Real ed il prossimo 26 ottobre al Camp Nou si disputerà el Clásico.

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.