Premier League, decima giornata. Gli incontri e le curiosità.

Il Liverpool per riprendere a correre, le altre per continuare ad inseguire.

0

Ebbene, è successo. Con il gol di Marcus Rashford e il conseguente 1-1 contro i rivali del Manchester United, la striscia di vittorie consecutive del Liverpool si è fermata a 17. Ne approfittano le inseguitrici, che vincono tutte e vorranno provare a prendere punti anche stavolta.
Come sempre, però, ci sono dieci incontri da scoprire in questa decima giornata di Premier League,  quindi andiamo con ordine.

Nell’inconsueto anticipo del venerdì, la decima giornata parte da Southampton, dove i padroni di casa affrontano la rivelazione Leicester. Impegno dunque non facile per i Saints, che però devono necessariamente fare punti per uscire dalla zona stagnante della classifica.

Solo cinque, invece, le partite del Sabato di una decima giornata dalla strana conformazione.
Non mancherà però il lunch match tradizionale, che vede impegnato il Manchester City. La squadra di Guardiola ospita la neopromossa Aston Villa, che al momento naviga in una tranquilla posizione di metà classifica. Dopo aver recuperato due punti nell’ultimo turno, i Citizens dovranno vincere per sperare di poter rifare altrettanto.

Tre invece saranno le sfide delle ore 16 italiane. C’è il fanalino di coda Watford, reduce dal bel pareggio contro il Tottenham, che ospita il Bournemouth, mentre Brighton-Everton è già scontro caldissimo.
Infine lo Sheffield United, che nell’ultimo turno ha battuto l’Arsenal per 1-0, affronterà (questa volta in trasferta) un’altra squadra londinese essendo di scena sul campo del West Ham.

Alle 18.30 invece sarà il turno del Chelsea, che giocherà sul campo di un Burnley che ha iniziato bene e vuole continuare a stupire. La squadra di Sean Dyche, però, non ha i precedenti dalla sua: ha infatti vinto una sola delle ultime dieci sfide contro i Blues.

L’insolita domenica che vede ben quattro partite in cartello comincia alle 15, quando a scendere in campo saranno Newcastle e Wolverhampton. Anche questo sarà uno scontro per le zone calde della classifica, con i Wolves che sono la squadra che ha pareggiato di più in questo inizio di campionato: ben 5 volte su 9.

Poi, alle 17.30, ben tre scontri in contemporanea. Scende in campo tra le mura amiche dell’Emirates Stadium l’Arsenal di Emery, che sicuramente vorrà riscattare la sconfitta contro lo Sheffield Utd, e scende in campo anche il Manchester United.
La squadra di Solskjaer ha sì fermato il Liverpool, ma i 10 punti raccolti in 9 partite sono pochi, troppo pochi per una squadra come i Red Devils.  L’incontro sul campo del Norwich, che non vince da 4 partite, potrebbe essere una giusta occasione per risalire la classifica, se sfruttato a dovere.

Infine, la “rivincita” dell’ultima finale di Champions League. Ad Anfield la capolista Liverpool affronta infatti il Tottenham, altra squadra dalla quale ci si aspettava un inizio ben diverso. I Reds giocheranno forti di (almeno) 6 punti di vantaggio sulla seconda e soprattutto conoscendone già il risultato. Un ulteriore scivolone dei Citizens potrebbe quindi rappresentare uno stimolo in più per i Reds, che comunque avranno davanti un avversario non esattamente dei più facili.

Anche stavolta, dunque,  ci sono tutti gli ingredienti per un fine settimana di grande calcio, come del resto è la Premier League. Buon Football a tutti.

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.