Verso Liverpool-Napoli: probabili formazioni

0

Questa sera alle ore 21.00 il Napoli sarà in scena ad Anfield, dove affronterà il Liverpool campione d’Europa in carica. All’andata i partenopei – imbattuti in questa edizione della coppa dalle grandi orecchie – vinsero 2-0, come finirà questa volta?

Come arrivano le due squadre al match?
La situazione in casa Napoli è quanto mai delicata: i rapporti fra il presidente De Laurentiis e lo spogliatoio appaiono tesissimi (alla minaccia di multe punitive da parte del numero uno del club, i giocatori hanno risposto con l’ipotesi di azioni legali) ed i risultati scarseggiano: negli ultimi dieci impegni (fra campionato e Champions) gli azzurri hanno vinto in sole due occasioni (contro Hellas e Salisburgo), pareggiando sette volte e perdendo un match. Il ritardo accumulato sulla Juventus capolista dopo tredici giornate è già considerevole (quindici punti), mentre in coppa le cose vanno meglio, nonostante la qualificazione agli ottavi non sia ancora aritmeticamente certa. 

Il Liverpool, invece, si approccia al match con uno stato d’animo opposto a quello dei campani. I reds sono imbattuti (fra campionato, coppa di Lega e CoppaCampioni) da tredici turni – vale a dire dalla sconfitta del San Paolo all’esordio in Champions – veleggiano in solitaria al primo posto in Premier (con un ragguardevole vantaggio di +8 sul sorprendente Leicester di Rodgers) ed appena due settimane fa hanno piegato con sorprendente facilità il City di Guardiola. 

 

Liverpool-Napoli: probabili formazioni
Poche le novità in casa Liverpool, contro gli uomini di Ancelotti Klopp dovrebbe schierare un classico 4-3-3 con  Alisson fra i pali; Alexander-Arnold, Lovren, Van Dijk e Robertson comporrebbero la retroguardia (lo scozzese, non al massimo della forma, potrebbe essere sostituito da Milner); in mediana Henderson, Fabinho, Wijnaldum (ma Oxlade-Chamberlain e Lallana potrebbe trovare spazio dall’inizio), mentre il pacchetto avanzato sarebbe composto dai soliti: Mané, Firmino, Salah; in panchina: Adrian, Milner, Keita, Gomez, Oxlade-Chamberlain, Lallana, Origi.

Appare scontato che il tecnico di Reggiolo si affiderà al 4-4-2 con Meret in porta; Maksimović, Manolas, Koulibaly e Mario Rui in difesa; Callejón, Allan, Elmas e Zieliński in mediana e la coppia Mertens e Lozano in avanti; in panchina: Ospina, Di Lorenzo, Luperto, Hysaj, Fabian Ruiz, Younes, Llorente

 

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.