La Liga: Temas De Debate – 15ª Giornata –

Analisi, spunti, riflessioni, dati e curiosità sull’ultima giornata del campionato di calcio spagnolo.

0

La Liga: Celta Vigo-Real Valladolid
Nell’anticipo del venerdì i célticos hanno impattato contro il Pucela. Un risultato che non smuove granché la classifica delle due compagini impantanate nei bassifondi della classifica. A sorridere maggiormente dopo il triplice fischio arbitrale i blanquivioletas ritornati a fare punti dopo due sconfitte.

 

La Liga: Alavés-Real Madrid
Grazie alla vittoria di sabato al Mendizorrotza le merengues hanno raccolto l’ottavo risultato utile di fila fra Liga e Champions League. Trionfo raccolto tutto nella seconda frazione di gioco grazie alle reti di capitan Sergio Ramos (52′; terzo centro stagionale per l’andaluso) e di Carvajal (69′); fra le due realizzazione dei blancos l’estemporaneo pareggio babazorro firmato da Lucas Pérez (65′).  Per la trasferta in terra basca Zidane ha apportato alcune modifiche al suo undici: per la terza volta in stagione Militão è stato schierato titolare, sono partiti dal primo minuto anche Isco e Bale (il britannico non iniziava un match da inizio ottobre). Forte di un ruolino di marcia decisamente convincente il Real si sta approcciando al el Clásico  (il prossimo 18 dicembre) con ottime credenziali e con concrete possibilità di battere, e quindi staccare in graduatoria, un Barcellona aggrappato alle giocate divine di Messi.
Dopo due vittorie i baschi sono caduti per la settima volta in questa Liga. 

 

La Liga: Real Sociedad-Eibar
Netta vittoria della Real nel derby basco contro gli armagiñak , caduti per la terza volta negli ultimi tre impegni di campionato. Dopo un primo tempo interlocutorio terminato sull’1-1 (vantaggio della Real con Le Normand al 25′, momentaneo pareggio armero con Pape Diop al 35′), nella ripresa gli uomini di Alguacil si sono scatenati, facendo loro il match. Sono andati a segno: Oyarzabal (47′, quinta marcatura in stagione), Willian José (57′, settimo goal) ed Ødegaard (80′, già autore dell’assist in occasione del primo vantaggio dei suoi). Dopo un pari (contro il Leganés) e dopo la quinta battuta d’arresto in Liga (contro il Real) gli txuri-urdinak hanno riabbracciato i tre punti, ritrovandosi al quarto posto in classifica, un piazzamento che profuma di Champions. 

 

La Liga: Maiorca-Betis
Il Betis continua a dare ossigeno alla propria classifica e così, dopo aver avuto ragione del Valencia, ha sconfitto i maiorchini, al secondo insuccesso consecutivo. Immediato vantaggio degli andalusi che già al 7′ sono passati in vantaggio grazie ad un penalty trasformato da capitan Joaquín. Al 33′ Nabil Fekir – il faraonico acquisto estivo – ha trovato la quarta marcatura stagionale. Nella ripresa i bermellones con Lago Júnior hanno dimezzato lo svantaggio. 

 

La Liga: Valencia-Villarreal
El submarino amarillo ha chiuso un orribile novembre (un misero punticino raggranellato in ben quattro incontri) con la quarta sconfitta negli ultimi cinque impegni, segno evidente di una crisi che non accenna a terminare. Di contro il Valencia dopo la caduta al Villamarín è tornato al successo e a cullare, vista la classifica, sogni europei. Vantaggio taronge grazie a Rodrigo (49′), immediato pareggio del Villarreal con Anguissa al 54′ ed al 70′ Ferran Torres ha regalato la gioia dei tre punti al Mestalla. 

 

La Liga: Siviglia-Leganés
Vittoria di misura del Siviglia contro i pepineros giunti così all’undicesima sconfitta in Liga. Il goal vittoria è stato siglato da Diego Carlos al 63′.

 

La Liga: Athletic Club-Granada
I leones (quinti in classifica) contro il Granada hanno colto la terza vittoria consecutiva. Mattatori dei baschi l’eterno Raúl García e l’ex PSG Berchiche, rispettivamente in rete al 41′ e all’83’. Il capitano dell’Athletic Blbao ha trovato la sua quinta marcatura stagionale. Il momento di flessione del Granada è lampante: gli andalusi non vincono dal 27 ottobre (1-0 contro il Betis) e nelle ultime cinque partite hanno racimolato quattro sconfitte ed un pareggio.

 

La Liga: Espanyol-Osasuna
Pirotecnico successo dei gorritxoak su di un Espanyol penultimo in graduatoria ed incapace di vincere dallo scorso 27 ottobre (0-1 contro il Levante). Eppure proprio i periquitos hanno sbloccato con Roca al 20′. Nel secondo tempo in tre minuti i navarri hanno ribaltato il risultato grazie ai centri di Rubén García (46′) ed Ávila (49′). Nel finale i rojillos hanno colpito ancora con Moncayola (84′) e Roberto Torres in pieno recupero. Sempre nell‘extra time l’inutile goal di Calleri per i catalani. 

 

La Liga: Getafe-Levante
Poker di reti e quinto risultato utile consecutivo per gli azulones in piena zona Europa League. Le marcature tutte nella ripresa: al 54′ Cabrera ha sbloccato, raddoppio firmato da Molina al 60′, al 67′ Ángel Rodríguez (sesta marcatura in questa edizione di Liga) ha permesso ai suoi di dilagare ed al 78′ Timur ha completato la quaterna. Seconda sconfitta negli ultimi tre impegni di campionato per i valenciani.

 

La Liga: Atlético Madrid-Barcellona
Sofferta ma importante vittoria dei blaugrana contro i colchoneros che, per quanto mostrato sul rettangolo verde, avrebbero forse meritato maggior fortuna, ma anche la dea bendata a volte si deve inchinare innanzi a Lionel Messi che ieri sera ha annichilito (86′) il Metropolitano con una giocata magistrale in grado di stendere gli uomini di Simeone e di assicurare al Barça il primo posto in classifica.  Nonostante il successo perdurano i problemi tattici dei catalani con il tecnico Valverde ancora incapace di trovare un assetto definitivo ai suoi. Buio il momento in casa Atlético: i madrileni negli ultimi cinque incontri fra Liga e Champions hanno vinto in una sola occasione, pareggiando una volta e perdendo tre partite. 

 

 

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.